TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
19/03/2014
Con la nostra Bcc la prevenzione ha fatto tappa a Busto Garolfo

Molte le visite di diagnosi precoce all’unità mobile della LILT nella Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica

Lilt ConsuntivoPiù di cento visite effettuate con diverse richieste che sono rimaste inevase. Questi gli indici del successo che l’iniziativa della Lilt - Lega italiana per la lotta ai tumori - ha riscosso a Busto Garolfo. La nostra Bcc ha confermato l’attenzione alla salute sostenendo la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica e promuovendo la tappa di Busto Garolfo dell’Unità mobile della Lilt. Martedì 18 marzo la nostra banca ha rinnovato la collaborazione con la sezione legnanese della Lilt ospitando per il nono anno consecutivo sul piazzale di via Manzoni il camion opportunamente allestito per le visite mediche. Quattro specialisti sono stati a disposizione per tutta la giornata: Olga Sorace ha fatto visite di controllo sulla cute, Giorgio Carnevali sulla prevenzione del tumore al seno, Pietro Salvatore sul cavo orale e Alessandra Borgo ha effettuato consulenze sull’alimentazione. Il tutto coordinato dalla referente della Lilt di Legnano Anna Daverio. «Crediamo nella cultura della prevenzione e nella necessità di fare diagnosi precoce; il ruolo di una banca del territorio è anche questo: essere vicino alle persone e sensibilizzarle sui temi della salute», ha ricordato il presidente della Bcc, Roberto Scazzosi tra i primi sostenitori dell’iniziativa.
Quest’anno la nostra Bcc ha triplicato le iniziative di sensibilizzazione: oltre alla tappa dell’unità mobile del 18 marzo, il 17 marzo il Circolo Culturale e Ricreativo della banca ha proposto con ampio successo di partecipazione il concerto alla Scala di Milano in favore della Lilt. Inoltre per il 20 marzo, è stata data la possibilità ai soci del CCR di effettuare una visita presso l’ambulatorio di prevenzione e diagnosi precoce della cute e nei, gestito dalla Lilt, all’interno della struttura del vecchio ospedale di Legnano in via Candiani.
Filo conduttore della Settimana Nazionale per la Prevenzione oncologica è l’educazione a una sana alimentazione. Olio extravergine di oliva, pasta e pomodoro sono i “testimonial” dell’iniziativa della Lilt perché componenti della dieta mediterranea promossa a pieni voti dagli studi epidemiologici in quanto in grado di proteggere dal rischio di ammalarsi di tumore. Insieme ai controlli periodici di diagnosi precoce, il non fumare, praticare regolare attività fisica, ridurre il consumo di alcol e mangiare bene sono strumenti alla portata di tutti per prendersi cura di sé.