TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
02/10/2014
Esercitazione di protezione civile, più di cento volontari a Rescaldina
Venerdì 3 e sabato 4 ottobre l’iniziativa organizzata dal gruppo di Busto Garolfo. La nostra Bcc è vicina al mondo del volontariato

vigili fuocoSono attesi oltre cento volontari di protezione civile all’esercitazione che il gruppo di Busto Garolfo farà a Rescandina (Mi) venerdì 3 e sabato 4 ottobre. L’appuntamento, che è organizzato in collaborazione con il gruppo intercomunale di Cerro Maggiore-Rescaldina-San Vittore Olona e con il supporto della nostra Bcc, vedrà i volontari impegnati nello spegnimento di un incendio boschivo. «Lo scopo dell’esercitazione è sviluppare scenari verosimili per testare le capacità operative e interattive dei gruppi di protezione civile, ma anche far conoscere ai gruppi della provincia di Milano le aree boschive presenti in questa zona per analizzare in via preventiva le migliori pratiche di intervento da adottare in caso di necessità reale», spiega il coordinatore operativo dell’esercitazione Andrea Rondanini del gruppo di protezione civile di Busto Garolfo. Nella due giorni sono stati coinvolti: il comando di Milano dei Vigili del Fuoco e del Corpo forestale, il servizio di emergenza 1515 del Corpo forestale, il Parco del Ticino, il settore Protezione civile e Gev della provincia di Milano e il comitato di coordinamento delle associazioni di volontariato di protezione civile (CCV Milano).
Il programma dell’esercitazione si aprirà nel pomeriggio di venerdì con l’allestimento del centro di coordinamento al campo sportivo di Rescaldina in via Barbara Melzi e l’arrivo dei gruppi di protezione civile. In tarda serata il primo allarme per lo scoppio di un incendio boschivo nella zona con l’organizzazione delle squadre di intervento e di monitoraggio. All’alba del sabato, l’azione congiunta delle squadre antincendio boschivo coinvolte porterà allo spegnimento dell’incendio e di bonifica delle aree interessate. Si tratterà ovviamente di una serie di simulazioni, anche se il fuoco sarà appiccato in alcune zone controllate e autorizzate. Al termine, i volontari e gli operatori si confronteranno sull’intervento effettuato per valutare le modalità di azione, la preparazione e la strategia messa in atto. «Ogni esercitazione è un importante momento di confronto tra diverse realtà e tra diverse persone. L’esercitazione non viene infatti organizzata esclusivamente per mettere alla prova la propria operatività, ma anche e soprattutto per creare un’occasione di confronto e di crescita tra tutti i soggetti che si occupano di protezione civile e -in questo caso- di antincendio boschivo», conclude Rondanini. Nella mattina di sabato 4 ottobre è attesa la visita degli alunni delle scuole di Rescaldina.