TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
Dal territorio
16/06/2015
Uova Pasquali Russe, la collezione Sormani in mostra in Bcc

Dal 21 al 26 giugno nella nostra banca l’esposizione di esemplari realizzati dalle Manifatture Imperiali russe. Mostra organizzata da Bcc, Pro Loco, associazione A.Cap, Locanda dell’Arte e circolo cooperativo San Giuseppe

Da domenica 21 a venerdì 26 giugno la nostra Bcc ospita a Busto Garolfo le uova pasquali russe della collezione Maria Palumbo Sormani: 54 esemplari risalenti al XIX e all’inizio del XX secolo, per la maggior parte porcellane della Manifattura Imperiale e opere di fine artigianato artistico. Ad impreziosire la mostra anche un raro uovo copto di struzzo e un singolarissimo reperto armeno del XVIII secolo. La mostra, che per la prima volta viene realizzata nell’Alto Milanese, è promossa dalla nostra banca insieme con la Pro Loco di Busto Garolfo, l’associazione Commercianti Artigiani Professionisti A.Cap di Busto Garolfo e Olcella, la Locanda dell’Arte e il circolo cooperativo San Giuseppe.
Maria Palumbo Sormani, esperta d’arte moderna e collezionista, già titolare della Galleria Zelkova di Rho e direttore artistico della Galleria Bellinzona di Milano, ha iniziato la collezione negli Ottanta. «Sono rimasta affascinata dalla forma dell’uovo e dal significato universale che gli viene attribuito: rinascita, amore e fertilità. È l’oggetto della Pasqua ortodossa». L’uovo è simbolo di resurrezione come recitano le iniziali “XB”, riportate su diversi esemplari, che significano “Cristo è risorto”. «La collezione raccoglie pezzi che sono stati realizzati tra la seconda metà dell’800 e i primi due decenni XX secolo. Queste uova venivano solitamente regalate dallo Zar ai militari e ai nobili la mattina della domenica di Pasqua. Ma l’uovo lo si ritrovava anche nelle famiglie più umili: posizionato nel cosiddetto “angolo rosso” della casa, sotto l’icona».
Complessivamente la collezione di Maria Palumbo Sormani comprende 54 esemplari dei quali 30 in porcellana, 2 in legno, 7 in papier-mâché, 7 in vetro, 4 in argento, uno in stoffa, uno in ormolu, uno in porcellana e uno naturale raccolti in Italia (Trieste, Milano, Roma) e all’estero (Berlino, Londra, Parigi, Monaco, Il Cairo).
«Siamo onorati di aprire le porte della nostra sede centrale per ospitare questa mostra di grande impatto artistico e storico nata dalla passione di Maria Palumbo Sormani», osserva il presidente della nostra Bcc Roberto Scazzosi. «È un’iniziativa che conferma il nostro essere banca locale: non solo punto di riferimento per famiglie e imprese, ma anche promotrice di arte e cultura».
Aggiunge Sara Girelli, presidente di A.Cap: «Grazie alla sinergia che si è creata attorno a questo progetto, proponiamo un’iniziativa di indubbia qualità e di grande valore culturale. Come associazione di commercianti, professionisti e artigiani vogliamo essere motore di occasioni di crescita per tutto il paese e questa mostra ne è un concreto esempio».
Conclude il presidente della Pro Loco di Busto Garolfo, Giuliano Banfi: «È un’iniziativa di grande valore che siamo riusciti a mettere in atto grazie alla collaborazione di molti soggetti e che con orgoglio proponiamo a Busto Garolfo. La Pro Loco non può che esprimere un sentito ringraziamento a Maria Sormani per aver messo a disposizione la collezione e alla Bcc per la disponibilità e l’attenzione dimostrate».

La mostra è allestita negli spazi della nostra Bcc a Busto Garolfo in via Manzoni 50. È visitabile domenica 21 giugno dalle 10.30 alle 13 e dalle 15.30 alle 19; da lunedì 22 giugno a venerdì 26 giugno negli orari di apertura della banca (dalle 8.20 alle 13.15 e dalle 14.30 alle 15.45). L’ingresso è libero.

uova pasquali russe locandina