TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
23/12/2015
Diversa nell’essere banca e sempre vicina al territorio
Durante il tradizionale concerto di Natale a Busto Garolfo, la consegna dei contributi a nove realtà cittadine no profit ha permesso di rimarcare la solidità della nostra Bcc

Un regalo da oltre 30mila euro. È quanto nove realtà no profit di Busto Garolfo hanno trovato complessivamente sotto l’albero. Sabato 19 dicembre, in occasione del tradizionale concerto di Natale la nostra Bcc ha consegnato le beneficenze a realtà di valore che operano in ambito sociale, culturale, educativo e sportivo. «È il segno della nostra vicinanza al territorio. Nello specifico, a Busto Garolfo che ha visto nascere la nostra banca più di cento anni fa», ha introdotto il presidente della nostra Bcc Roberto Scazzosi. Come banca, anche la Bcc risente del momento critico che sta toccando gli istituto di credito. Scazzosi ha però voluto rimarcare le differenze della nostra Bcc ricordando che «siamo una banca solida. Usando termini tecnici, parliamo di CET1, ovvero di un indicatore che è stato introdotto per valutare la solidità di una banca. Il nostro è superiore al 16%, ben oltre la soglia minima indicata dalla Bce e da quella indicata dalla Banca d’Italia. Non ci devono essere timori». Ha aggiunto il presidente: «Sono rassicurazioni necessarie oggi non solo per tranquillizzare tutti i nostri soci, ma ancora una volta per ribadire il nostro modo diverso di fare banca».
E la diversità è emersa dai contributi che la nostra Bcc ha consegnato alle realtà virtuose di Busto Garolfo: il gruppo volontario di Protezione Civile che oltre a fare un’attività costante di monitoraggio sul territorio, fa anche un’azione educativa e di prevenzione nelle scuole cittadine; l’associazione Akuna Matata che ha come finalità la promozione umana nell’ambito dell’educazione ai minori; l’associazione GPU Genitori per la Promozione Umana che opera al fianco dei ragazzi con disabilità; la corale parrocchiale Santa Cecilia che anima momenti religiosi e civili; il CSG - Centro Sportivo Giovanile che promuove l’attività sportiva; il corpo musicale Santa Cecilia protagonista anche del concerto di Natale; la sezione di Busto Garolfo della Croce Azzurra Ticinia che aiuta disabili e anziani nei trasferimenti verso i centri di cura; non certo ultimi, l’oratorio Sacro Cuore e la comunità parrocchiale di Busto Garolfo e Olcella rappresentata dal parroco don Ambrogio Colombo. Alla serata è intervenuto anche il sindaco Susanna Biondi che ha riconosciuto l’importante ruolo svolto dalla nostra banca.
Ad allietare la serata il corpo musicale Santa Cecilia diretto dal maestro Fulvio Clementi. La banda di Busto Garolfo ha presentato un repertorio con arie classiche e moderne, per chiudere con le tradizionali melodie natalizie, alcune proposte con nuovi arrangiamenti, e gli auguri di Natale.

concerto busto garolfo