TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

News

 
News
10/07/2019
L’Opera di Solidarietà riempie piazza San Magno

Una piazza San Magno gremita di pubblico ha fatto da contorno all’edizione 2019 dell’Opera di Solidarietà che la nostra Bcc insieme con CCR, Comune e associazione Amadeus, ha portato nel cuore di Legnano. Sabato 6 luglio, per una sera la musica ha dimostrato tutta la sua magia: non solamente per aver allontanato il maltempo (gli iniziali acquazzoni non hanno di certo spaventato organizzatori e pubblico), ma soprattutto per aver fatto leva sul grande cuore del nostro territorio. Come da tradizione, il concerto ha avuto una finalità benefica: la raccolta fondi da destinare all’organizzazione di volontaria Aiutiamoli Legnano, associazione impegnata nel campo della salute mentale.

«La solidarietà è l’elemento che caratterizza questo tradizionale appuntamento estivo», ha presentato Danila Battaglia, componente del consiglio di amministrazione della nostra banca, intervenendo insieme con la presidente del CCR Maria Carla Ceriotti. «Attraverso la musica vogliamo far conoscere una realtà che opera nel nostro territorio e sostenerla. Quest’anno la scelta è andata verso Aiutiamoli Legnano, un’associazione che svolge un lavoro prezioso e spesso invisibile, prendendosi cura delle persone con problemi psichici e dei loro familiari, con l’obiettivo di restituire loro una vita più serena. Nell’intento non solamente di affermare il nostro ruolo di banca locale, ma anche di sostenere gli interventi dedicati al sociale, siamo convinti che un’occasione come quella di questo concerto possa contribuire a rafforzare il senso di comunità; una comunità che non dimentica nessuno».

Da Aiutiamoli è arrivato il sentito ringraziamento alla nostra Bcc e a tutti i promotori. Durante la serata, l’orchestra e il coro sinfonico Amadeus hanno proposto brani celebri della tradizione popolare e della cultura europea in un appuntamento che è stato inserito nel progetto -Music for Sound Integration in the Creative sector- «che si propone l’obiettivo di favorire l’integrazione della cultura europea attraverso la musica, perché la musica parla un linguaggio universale», ha ricordato il maestro Marcio Raimondi. Con il contributo del Soprano Barbara Post e del Tenore Lee Bye Ongryong, il viaggio musicale ha portato in Spagna con “Les toreadors” di G. Bizet, “Mission” di Morricone; in Sud America con “Granada”; in Austria con “Hurrah!” di Strauss e in Ungheria con “Tace il labbro” di Lehar. E poi ancora oltralpe con “Bolero”, M. Ravel, passando a dei brani celebri della tradizione italiana come “O Sole mio”, “Nessun dorma” e “Di quella pira”, per sconfinare Oltreoceano con “New York New York” e chiudere con un “We Are The Champions” e il “Brindiam” de la Traviata.

battaglia concerto amadeus piazza san magno 2019concerto amadeus 2019