TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

News

 
News
27/11/2019
Le botteghe storiche premiate a Busto Garolfo

La nostra Bcc nuovamente al fianco del Gruppo di Ricerca Storica nel valorizzare le attività commerciali presenti da almeno 50 anni

La nostra Bcc rafforza la collaborazione con il Gruppo di Ricerca Storica di Busto Garolfo e premia le botteghe storiche bustesi. Dopo gli ultimi libri che il Gruppo ha realizzato andando a indagare la vita contadina, la tradizione tessile, le testimonianze della Seconda guerra mondiale e l’archivio del fotografo Angelo Paganini, quest’anno il lavoro si è concentrato sulle attività economiche di Busto Garolfo; in particolare i negozi e le botteghe che da almeno 50 anni continuano la loro attività. E sabato 23 novembre, in una sala consiliare stracolta di pubblico, ha premiato le botteghe storiche di Busto Garolfo. L’attività di ricerca del Gruppo Storico, che è andato a consultare gli archivi raccogliendo anche testimonianze dirette, ha restituito un elenco di 26 nomi. Tutti esercizi commerciali che possono vantare una data di inizio attività antecedente al 1969 (per alcuni la data di inizio attività risale anche al XIX secolo). «L’occasione non deve essere solamente quella di ricordare il passato, quanto quella di guardare al futuro», ha detto il presidente della nostra Bcc, Roberto Scazzosi, chiamato a premiare i commercianti insieme con il sindaco Susanna Biondi e il presidente del Gruppo di Ricerca Storica Federica Barbaglia. «Questo lavoro del Gruppo Storico ci ricorda l’importanza dei negozi per una comunità come la nostra: sono luoghi di relazione, ma anche storie di famiglie».  

Per aver mantenuto la stessa tipologia di attività pur avendo cambiato sede nel tempo, sono state premiate: la Farmacia Mucchiati, Angelo Gaio Idraulica, la Ferramenta Sora, la Barni Carlo, la Cartoleria Paganini, La flora di Sassi Sergio, Rossini Ottica, la Macelleria Ferrario, il Panificio Alimentari Olcella, i Fratelli Rondanini Elettrodomestici, Busti Abbigliamento e l’Edicola Pinciroli. Hanno ricevuto una targa da esporre in negozio, i titolari di quegli esercizi commerciali che nell’ultimo mezzo secolo hanno proseguito l’attività pur cambiando gestione: Panificio Millevoglie, Panificio Proietto, Macelleria Bressan, Abbigliamento Maria Teresa, Bar Branca, Bar Combattenti e Reduci, Biba Bar e Bar Loredana. Chi invece in 50 anni non si è mai trasferito ed è stato gestito sempre dalla stessa famiglia è: Il Cappellaio Matto, Gelateria Purissima, Mobilificio Bandera Giovanni, Tendenza e Arredo Bandera, Ottica e foto Paganini e Daniele Raimondi. Anche a loro è stata consegnata una targa da esporre in negozio, oltre ad una pergamena.

Botteghe storiche 2019