TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
26/05/2010
«Merito creditizio»: la Bcc insegna agli studenti

Quando si parla di economia aziendale, la Bcc sale in cattedra. 53 alunni di quinta superiore dell'istituto Gadda-Rosselli di Gallarate hanno assistito ad una lezione sulla "valutazione del merito creditizio" di un'azienda. Mario Gorla, vice responsabile dell'Area Crediti della nostra Bcc, nei due incontri con gli studenti di mercoledì 26 e giovedì 27 maggio, ha spiegato gli elementi di valutazione di un bilancio, le anomalie e gli indici di riferimento, nonché gli indicatori «che dicono quanto un'azienda è sana e se e come potrà garantire la copertura del credito erogato». Quindi, il rischio per la banca. Dall'analisi del portafoglio alla valutazione degli insoluti nei pagamenti, per arrivare ad uno studio della situazione patrimoniale: tutti passaggi che la nostra Bcc effettua quando si tratta di valutare il credito ad una azienda. Dalle parole, la lezione è quindi entrata in un ambito concreto: Gorla ha infatti simulato la richiesta di credito da parte di una società per azioni per far comprendere meglio i passaggi e le valutazioni che vengono fatte all'interno di un istituto di credito. Concetti che hanno lasciato quasi ammutoliti gli studenti ormai prossimi all'esame di Stato; concetti non certo nuovi per gli alunni dell'istituto superiore gallaratese che in rigoroso silenzio hanno seguito le quasi due ore di lezione. Ma alla fine, la domanda è arrivata: dove apprendere le informazioni per poter valutare correttamente un'azienda sotto il profilo bancario. La risposata è arrivata da Nicoletta Mussi, dell'ufficio Sviluppo risorse umane della nostra Bcc: «Sono previsti adeguati periodici corsi di formazione: esiste infatti un piano formativo annuale che viene redatto sulla base dei fabbisogni interni alla banca e per aggiornare in merito alle novità normative. Inoltre molte informazioni vengono acquisite con l'esperienza».
Gli studenti, divisi in due gruppi nelle due giornate, sono arrivati in Bcc alle 10.30, sono stati accolti dal vice direttore generale Feliceangelo Canton, da Simone Mantovani (responsabile Relazioni esterne) e da Barbara Testa (responsabile Marketing) che hanno presentato le "ragioni della differenza" del Credito Cooperativo; quegli elementi che sono alla base dell'azione della nostra Bcc e che fanno dire ancora con convinzione: "La mia banca è differente".