TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
11/02/2010
La nostra Bcc aderisce alla moratoria sui mutui

La nostra Bcc ha aderito alla moratoria sui mutui per le famiglie in difficoltà facendo proprio il documento che è stato sottoscritto da Abi e tredici associazioni dei consumatori. L'obiettivo è dare una risposta concreta ai nuclei familiari che hanno particolari problemi economici dovuti alla perdita del lavoro, alla messa in cassa integrazione o alla scomparsa di uno dei componenti che garantivano il sostegno economico della famiglia stessa. Con l'adesione al documento dell'Abi, ai titolari di un mutuo la nostra Bcc garantisce un anno di sospensione del pagamento delle rate.
La moratoria viene applicata per i mutui di importo non superiore ai 150mila euro che sono stati accesi per l'acquisto, la costruzione o la ristrutturazione dell'abitazione principale. Possono accedervi i clienti della Bcc, titolari di un mutuo, che hanno un reddito fino a 40mila euro annui e che hanno subito o subiscono nel biennio 2009 - 2010 eventi particolarmente negativi. Sono considerati i casi di lavoratori dipendenti con un contratto a tempo indeterminato che hanno perso il posto di lavoro; i lavoratori dipendenti con contratto a tempo determinato, parasubordinato o assimilato il cui contratto è terminato e non è stato rinnovato. Ma anche i nuclei familiari che hanno vissuto la scomparsa di uno dei componenti che percepiva il reddito di sostegno della famiglia stessa. Nei casi sono considerati anche i lavoratori che, dall'inizio del 2009 hanno dovuto affrontare la cassa integrazione ordinaria o straordinaria. Per fare richiesta è necessario però non aver accumulato un ritardo superiore ai 180 giorni consecutivi nel pagamento delle rate.
La sospensione del pagamento del mutuo può essere richiesta rivolgendosi direttamente nella propria filiale di riferimento della Bcc, compilando l'apposita scheda e fornendo tutti i documenti necessari che comprovino il rispetto dei parametri di accesso. Entro un tempo massimo di due settimane, il cliente potrà avere la risposta dell'accettazione o meno della richiesta. La sospensione delle rate partirà quindi nelle settimane immediatamente successive e durerà per un anno intero.
La domanda può essere presentata fino al 31 gennaio del 2011, relativamente ad un evento "sfavorevole" vissuto dall'intestatario del mutuo tra il gennaio del 2009 e il dicembre del 2010.