TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
01/02/2010
Le note dell'organo Mascioni alla patronale di San Giulio

La tradizionale festa patronale di San Giulio a Castellanza (Va) ha riscoperto la bellezza dell'organo Mascioni custodito nell'abside della chiesa parrocchiale. E sabato 30 gennaio, è stato il maestro Luciano Zecca, organista di fama internazionale, a far risuonare lo strumento in un concerto che la nostra Bcc ha voluto offrire alla popolazione castellanzese. «Ringrazio la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate che ha voluto donare questo concerto alla nostra comunità», ha detto il parroco di San Giulio don Rino Tantardini, introducendo la serata. Un ringraziamento sentito anche per il maestro Zecca, una "vecchia" conoscenza per il parroco che è diventato uno dei più importanti concertisti d'organo. Zecca infatti si è diplomato in Composizione e Organo al Conservatorio "Verdi" di Milano e in Pianoforte al Conservatorio di Brescia prima di intraprendere un'intensa attività concertistica, nella veste di solista, che lo ha portato in numerosi Paesi d'Europa, America e Asia.
A Castellanza, Zecca ha proposto brani di L.N. Clérambault, A. Corelli, M.E. Bossi, G. Morandi, A.H. Brewer e F. Hidas raccogliendo un ampio consenso dal pubblico presente in chiesa. Il concerto è stato particolarmente partecipato grazie anche al maxischermo che la parrocchia ha allestito davanti all'altare per permettere ai presenti di seguire l'esecuzione dei brani.
«La festa patronale di San Giulio a Castellanza è un appuntamento che ci vede presenti da diverso tempo -osserva il presidente della nostra Bcc, Lidio Clementi-. Siamo vicini al territorio, alle imprese e alle famiglie che lo compongono, anche con momenti come questo: siamo infatti convinti che il nostro ruolo di sostegno all'economia del territorio debba anche diventare elemento di proposta culturale e di valorizzazione delle tradizioni locali».