TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
21/12/2009
Le sette benemerenze della nostra Bcc

Non poteva esserci regalo migliore: ammonta complessivamente a 57mila euro il contributo che la nostra Bcc ha dato a sette realtà, tra associazioni ed enti no profit. Come da tradizione, sabato 19 dicembre in occasione del concerto di Natale di Busto Garolfo, il Consiglio di Amministrazione della nostra banca ha voluto rafforzare la propria vicinanza al territorio facendo un regalo "straordinario" alle realtà cittadine che si sono particolarmente distinte in ambito sociale, culturale e sportivo. «Il 2009 è stato un anno difficile; ma non per questo abbiamo rinunciato ad essere vicini alla comunità che ci ha visti nascere e crescere», ha esordito il presidente della nostra Bcc, Lidio Clementi, davanti ad una sala Don Besana stracolma di pubblico. Nonostante la crisi, l'atteggiamento della nostra banca non è cambiato. «Abbiamo fatto il Credito Cooperativo -ha continuato il direttore generale della Bcc, Luca Barni, chiamato sul palco-. Siamo stati vicini al territorio, alle imprese e alle famiglie; questo, facendo anche qualche sacrificio». Scelte fatte «nel rispetto nel nostro codice di valori», ha concluso il vicepresidente della Bcc, Roberto Scazzosi. «Il Natale, del resto, è la festa che più ci richiama ai nostri valori originari e che abbiamo voluto celebrare con tutta la comunità di Busto Garolfo».
Quindi la consegna degli assegni. Alla parrocchia dei Santi Salvatore e Margherita, sono stati consegnati 25mila euro: «Con questi soldi provvederemo a restaurare anche il terzo quadro», ha annunciato il parroco don Piero Roveda ritirando l'assegno dalle mani del presidente Clementi e ringraziando la Bcc. Alla fondazione Il Cerchio, ente che gestisce la casa di riposo comunale di via Alfredo di Dio, sono andati 15mila euro per la realizzazione di un progetto di socializzazione già avviato durante l'anno. L'assegno è stato ritirato dal vicesindaco Giovanni Caviggioli in rappresentanza del presidente della fondazione, Pompea Ruggia. All'associazione Genitori per la Promozione Umana (Gpu) sono stati consegnati 4mila euro: «Siamo grati per questo contributo che ci potrà supportare nella nostra azione in aiuto dei ragazzi con disabilità», ha detto il presidente Sergio Bottini. Al corpo bandistico Santa Cecilia, protagonista della serata con un concerto-spettacolo ricco di sorprese, è stato consegnato un assegno da 4mila euro: a ritirarlo il presidente della banda, Antonio Paganini. Maria Teresa Gremasi ha invece ritirato l'assegno da 2.500 euro destinato alla corale parrocchiale Santa Cecilia. Il gruppo volontario della Protezione civile ha ricevuto 2.500 euro oltre ad un sentito ringraziamento per il servizio d'ordine fatto durante la serata. «Grazie alla Bcc che ci è vicina nelle nostre attività», ha detto il presidente dei volontari Alberto Sassi. Non certo ultimo, il Centro Sportivo Giovanile (Csg). Il presidente della società Maurizio Crespi ha ringraziato per il contributo da 4mila euro.
La serata è stata allietata dalle note della banda Santa Cecilia di Busto Garolfo, diretta dal maestro Fulvio Clementi. Un concerto ricco di musica e di sorprese: non solamente l'esordio degli allievi della banda, ragazzi e ragazze, dagli 8 ai 13 anni, che da poco hanno iniziato il loro cammino nel mondo delle sette note. Ma anche un repertorio di alto livello, animato -com'è stato nel caso dell'esecuzione della suite della Carmen di Bizet- da una ballerina in sala. Gli applausi scroscianti non si sono fatti attendere.