TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
16/12/2009
La musica porta i «doni» a Buguggiate

Un concerto sentito e partecipato quello che la nostra Bcc ha proposto sabato 12 dicembre a Buguggiate. Un appuntamento animato dal corpo musicale "Giuseppe Verdi" di Capolago durante il quale la nostra Bcc ha colto l'occasione per fare gli auguri di Natale all'area del Varesotto, riaffermando quei valori che hanno sempre contraddistinto la propria azione di banca del territorio. All'oratorio "Don Bosco", il nostro presidente Lidio Clementi ha consegnato i "regali" natalizi a due realtà locali: un assegno da 25mila euro alla parrocchia San Vittore di Buguggiate e un computer portatile alla sezione Avis di Bodio Lomnago. «Sono i segni della nostra vicinanza al territorio», ha commentato il presidente della Bcc, Clementi, presente al concerto insieme al Mario Pozzi, componente del consiglio di amministrazione della banca e a Maria Carla Ceriotti, presidente del Circolo Culturale e Ricreativo (Ccr) della Bcc.
«Questi soldi hanno già una destinazione», ha detto il parroco di Buguggiate, don Giovanni Giovannoni ringraziando la nostra Bcc. «Il prossimo anno partiranno i lavori di ristrutturazione e ampliamento della chiesa: un intervento decisamente importante sotto il profilo economico, che affrontiamo con coraggio, consapevoli che la Bcc ci è vicina. Il primo passo sarà quello di restaurare le parti pittoriche e l'organo». L'Avis di Bodio Lomnago, realtà no profit che opera nella raccolta volontaria di sangue per sostenere le attività ospedaliere, ha ricevuto un notebook di ultima generazione: strumento indispensabile per la gestione dell'intera attività dell'associazione locale.
Il corpo musicale "Verdi" di Capolago con le sue musiche ha creato unì'atmosfera suggestiva ed emozionante: forte della grande esperienza negli oltre 80 anni di storia, sotto la direzione del maestro Michele Paccagnella, ha proposto brani classici natalizi e presi dal proprio repertorio, classico e moderno. E gli applausi non sono mancati.