TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
23/11/2009
Un finale con brindisi per gli Aperitivi 2009

Dopo quattro concerti è arrivato anche l'aperitivo. È stato il brindisi il fuori programma, domenica 22 novembre, dell'ultimo appuntamento con la stagione musicale organizzata in sala Ratti dall'assessorato alla Cultura del Comune di Legnano e sostenuta dalla nostra Bcc. Un brindisi, certo, al più originale dei quattro concerti in cartellone, quello appena concluso del quartetto di trombe agli ordini del grande Gabriele Cassone, ma senza ombra di dubbio alla manifestazione nel suo complesso. Manifestazione che non ha tradito le ormai altissime attese che il fedele pubblico degli aperitivi ripone nei suoi confronti. Abituati bene, gli aficionado della domenica mattina, anche quest' anno hanno avuto musica per i loro gusti, dai più canonici quartetto, piano solo e duo violino-piano ai fuochi artificiali dell'insolito trumpet ensemble. Quartetto, quest'ultimo, che -particolarità nella particolarità- non si è limitato a eseguire brani, ma ha tenuto, per bocca di Cassone, un'autentica lezione-concerto. Docente in alcuni prestigiosi istituti europei e d'Oltreoceano, Cassone ha distillato un po' della sua scienza nello strumento anche al pubblico attentissimo della sala Ratti. Perché non solo il Maestro con il suo ensemble eseguiva, ma introduceva; il brano e gli strumenti impiegati. Simile al teatro, quest'ultimo aperitivo in concerto ha offerto numerosi cambi di scena, con un va e vieni dal palco non soltanto per adattare l'organico al brano, ma anche per sostituire gli strumenti. Sempre di tromba si trattava, infatti, ma tromba nel suo evolversi lungo tutto l'Ottocento, da quella naturale a quella a chiavi sino a quella che utilizza i pistoni. Non un ascolto passivo, quindi, ma continuamente stimolato da un trombettista classico con pochi eguali al mondo. L'eccellenza sul territorio, anzi, di più, a portata di mano, perché dopo il bis Casone e ensemble hanno onorato l'aperitivo. E un bicchiere allunga sempre la chiacchierata.