TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
11/11/2009
La vita in trincea durante la Grande guerra

Proseguono le manifestazioni per i 50 anni dell'istituto superiore Bernocchi di Legnano. Venerdì 13 novembre, a Legnano - Palazzo Leone da Perego - il professor Giancarlo Restelli terrà una conferenza dal titolo "Vita e morte nelle trincee della Grande guerra". La serata, organizzata dall'Itis legnanese in collaborazione con l'Anpi e il Comune, vede la nostra Bcc ancora al fianco della scuola superiore nel sostenere le iniziative che sono state messe in campo per celebrare il mezzo secolo del Bernocchi. «La nostra vicinanza ad una delle più importanti realtà formative dell'Alto Milanese è il segno di un sostegno costante al territorio», osserva il presidente della nostra Bcc, Lidio Clementi. «L'azione dell'Itis Bernocchi non si è rivolta solamente all'interno dell'istituto, ma è sempre stata caratterizzata da un'apertura verso il territorio e verso la città di Legnano proponendo incontri di riflessione e approfondimento come questo».
Dopo l'appuntamento dedicato alle canzoni popolari, Palazzo Leone da Perego (via Gilardelli, 10 a Legnano) torna ad ospitare una serata di approfondimento storico. Giancarlo Restelli, docente del Bernocchi, affronta il tema della prima guerra mondiale, dando un taglio particolare alla ricostruzione storica. «È impossibile condensare quella che è stata la Grande guerra in una sola serata -osserva il professore- Ci siamo quindi focalizzati sui "nostri" soldati, quei cinque milioni di soldati che sono partiti per il fronte trentino e dell'Isonzo». Attraverso i diari dei militari, i rapporti e le testimonianze storiche, Restelli parlerà di «cosa significava stare in una trincea e andare all'attacco con le baionette». Prosegue Restelli: «Sono storie di singoli soldati che hanno "fatto" la guerra che cercheremo di ricostruire aiutandoci con le immagini di due film: "Orizzonti di gloria" del 1957 diretto da Stanley Kubrick e "Uomini contro" del 1970 di Francesco Rosi». Durante la serata saranno letti anche alcuni brani tratti da "Niente di nuovo sul fronte occidentale" Erich Maria Remarque e da "Un anno sull'Altipiano" di Emilio Lussu.
Inizio alle 20.50, ingresso libero.