TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
27/07/2009
Il presidente del collegio sindacale si autosospende

«In nome di quei valori di solidarietà, mutuo soccorso e cooperazione in cui credo e che da sempre sono alla base del Credito Cooperativo, per evitare che si possa avanzare anche solo assurde illazioni nei confronti della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, ho deciso di autosospendermi dall'incarico di presidente del collegio sindacale della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate». Gianmario Marnati, legnanese, 46 anni, presidente del collegio sindacale della nostra Bcc dal maggio 2008 e già sindaco dell'istituto di credito dal 2000, ha voluto così rispondere alle notizie che sono apparse sul sito di Todomondo, il tour operator gallaratese al centro di proteste di migliaia di turisti.
«Ho appreso dal sito internet di Todomondo Spa della decisione assunta dall'assemblea dei soci del 25 luglio 2009 di procedere con un'azione di responsabilità anche nei miei confronti», continua Marnati. «Sono assolutamente sorpreso da questa decisione, perché sono certo di non aver nulla da nascondere. Ho sempre operato con correttezza e con la dovuta diligenza richiesta dal mio ruolo di sindaco effettivo della società: incarico che ho ricoperto per poco più di due mesi all'interno di Todomondo Spa, dal 9 aprile 2009 al 23 giugno 2009. Con grande serenità attendo lo sviluppo della situazione».
In un comunicato infatti, l'assemblea di Todomondo Spa ha reso noto "la grave situazione economico-patrimoniale della società, tale da non consentire, unitamente alla sospensione della licenza di tour operator, l'ipotesi di proseguire nell'attività". L'assemblea inoltre, dopo aver confermato la volontà di promuovere l'azione di responsabilità nei confronti dell'amministratore delegato, "ha deliberato di procedere con un'analoga azione anche nei confronti di Gianmario Marnati, già sindaco effettivo della società". Di qui la decisione di Marnati nei confronti della nostra Bcc.
«Apprezziamo la decisione assunta dal dottor Gianmario Marnati, che in questi anni ha sempre operato con diligenza e professionalità all'interno del nostro istituto di credito e siamo certi che il tempo dimostrerà quanto Gianmario Marnati afferma in merito alla vicenda Todomondo Spa», dicono Lidio Clementi e Luca Barni, rispettivamente presidente e direttore generale della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate.
La nostra Bcc ha avuto dei rapporti bancari con il marchio Todomondo in passato. Rapporti che però ci sono stati con Avitour Spa, la società che preparava i pacchetti vacanze commercializzati poi con il marchio Todomondo. «Il rapporto si è aperto nell'estate del 2008, ma si è chiuso nel giro di 10 mesi per nostra decisione unilaterale -spiega il direttore generale, Barni-. E questo perché ci eravamo accorti dell'esistenza di un'operatività che non rispettava i nostri regolamenti interni in materia di credito. Avitour Spa ha accettato la nostra decisione e il rapporto si è chiuso nell'aprile 2009 senza nulla da dare o da avere». E proprio nell'aprile 2009 è nata la società Todomondo Spa, con la quale la nostra Bcc non ha mai avuto alcun tipo di rapporto.