TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

Comunicati stampa

 
Comunicati stampa
23/04/2014
Busto Garolfo, restaurata la chiesetta della Madonna della Neve Inaugurazione sabato 26 aprile
Entrano nel vivo i festeggiamenti per il cinquantesimo anniversario del Gruppo Alpini di Busto Garolfo. Da giovedì 24 a domenica 27 aprile è previsto un intenso fine settimana di iniziative che troverà il momento clou nell'inaugurazione della storica chiesetta della Madonna della Neve, restaurata dalle penne nere bustesi con il contributo della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. «Come banca locale siamo vicini alle realtà associative che come noi sono attente al territorio. Abbiamo voluto esserlo di più con il gruppo Alpini di Busto Garolfo che si è impegnato nel progetto di ristrutturazione di uno dei monumenti storici del paese. La chiesetta della Madonna della Neve è un luogo di culto significativo per la comunità bustese e ci piace che sia stata proprio un'associazione a prendersi a cuore questo luogo e a restituirlo rinnovato alla parrocchia e all'intero paese», osserva il presidente della Bcc, Roberto Scazzosi.
La chiesetta della Madonna della Neve, che proprio nel 2014 festeggia 80 anni, è stata costruita nel 1934 su un precedente edificio di origine Seicentesca che si trovava lungo l'attuale via Vincenzo Monti ma con la facciata rivolta verso il centro abitato. L'originale chiesetta fu però demolita per ampliare la strada, ma ricostruita nello stesso anno col contributo degli Alpini a qualche decina di metri di distanza dalla posizione originaria, con un orientamento ruotato e con fattezze simili alla precedente struttura. Un primo intervento di restauro risale al 1976: anche in questo caso furono gli Alpini i protagonisti che si misero alla guida di un comitato di cittadini che volevano recuperare la chiesetta. Con il passare degli anni però la struttura si è nuovamente deteriorata. «Abbiamo dovuto intervenire con il rifacimento del tetto e il risanamento dei muri dall'umidità», ricorda il presidente del gruppo Alpini di Busto Garolfo, Virginio Holzer. «Sono stati sistemati anche i pavimenti e recuperate le decorazioni interne, nonché è stato ripulito il monumento agli Alpini che si trova all'esterno ed è stata risistemata l'area verde che circonda la chiesetta». Dell'originario edificio sono stati conservate le lapidi sepolcrali della marchesa Maria Ponga Arconati di Giò (1687), di Andrea Rescalli (1693) e Felice Bellani (1720). Nella chiesetta sarà collocata una nuova tela raffigurante la Madonna della Neve opera del pittore Silvio Crespi.
Il programma delle cerimonie, che si è aperto all'inizio del mese con la mostra storica delle Truppe Alpine, prosegue giovedì 24 aprile con il concerto del coro ANA di Milano "Mario Bazzi" nell'auditorium Don Besana della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate (alle 21 in via Manzoni 50). Sabato 26 aprile sarà inaugurata la chiesetta della Madonna della Neve: alle 15.30 un corteo partirà da piazza Lombardia per raggiungere la chiesetta in via Monti con la partecipazione del coro alpino di Abbiate Guazzone e del corpo musicale Santa Cecilia di Busto Garolfo. Alle 16 la cerimonia di inaugurazione, quindi il ritorno in piazza Lombardia e la santa messa alle 17.30 nella chiesa parrocchiale. Domenica 27 aprile, dopo l'alzabandiera nella sede di via San Domenico Savio, un corteo attraverserà Busto Garolfo con deposizione di corone ai monumenti dei caduti, resa degli onori e saluto al monumento degli Alpini alla chiesetta della Madonna della Neve. Alle 11 la messa nella chiesa parrocchiale seguita dal pranzo nella sede degli Alpini in via Domenico Savio.