TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

News

 
Comunicati CCR
07/01/2015
L’America nella fotografia di Gordon Parks

Venerdì 16 gennaio il CCR e il circolo fotografico Chiaroscuro presentano un incontro dedicato ad uno dei più importanti fotografi del secolo scorso

È dedicato a Gordon Parks uno dei fotografi più importanti del ventesimo secolo l’incontro organizzato dal Circolo Culturale e Ricreativo della Bcc in collaborazione con il circolo fotografico Chiaroscuro in programma venerdì 16 gennaio all’auditorium Don Besana a Busto Garolfo. Parks, dagli anni Quaranta fino alla sua morte avvenuta nel 2006 all’età di 93 anni, ha raccontato la difficoltà di essere nero in un mondo di bianchi, la segregazione, la povertà, le lotte per i diritti civili, i pregiudizi, ma anche il mondo della moda e grandi personaggi come Malcolm X, Mohammed Alì e Martin Luther King. Gordon Parks acquistò nel 1938 la sua prima macchina fotografica e, dopo un periodo di studio e pratica soprattutto sulla fotografia di moda, si trasferì a Chicago, dove documentò le condizioni di impoverimento e degrado del quartiere South Side. Queste immagini lo portarono nel 1942 a partecipare alla Farm Security Administration, il grande progetto pubblico per documentare l’America e mostrarla agli americani, insieme a Walker Evans, Dorothea Lange, e Carl Mydans. Dal 1948 al 1972 fu parte dello staff fotografico della rivista Life: fu il primo nero a essere assunto come fotografo a Life e documentò moltissimi aspetti della vita nei ghetti e le manifestazioni per i diritti civili, raccontando storie e partecipando quasi personalmente, come un vero attivista, alle cose che fotografava. Nel 1969 Gordon Parks fu il primo regista nero a dirigere un film per una major, la Warner Bros, con il film drammatico The Tree Learning, “Ragazzo la tua pelle scotta”. Narratore unico e instancabile degli Stati Uniti d’America, attraverso le sue lenti è stato costantemente alla ricerca di immagini esemplari capaci di raccontare il suo Paese e la propria epoca.
L’opera dell’artista sarà presentata da Dario Ferrè, critico e appassionato di arte e fotografia. L’incontro ha inizio alle 21; l’ingresso è libero.

Scarica il programma.


Gordon Parks