TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

News

 
Comunicati CCR
16/01/2017
La basilica di Sant’Eustorgio e la Cappella Portinari

Come da tradizione, il Circolo Culturale e Ricreativo della nostra BCC dedica la prima uscita dell’anno a Milano. Il 29 gennaio infatti la meta prescelta è la basilica di Sant’Eustorgio, una chiesa antichissima la cui storia si intreccia con la leggenda e le sue origini si perdono nei miti della prima cristianità. La sua edificazione viene fatta risalire al secolo IV con riferimento alla tradizione secondo la quale il carro con cui Sant’Eustorgio trasportava le reliquie dei Magi da Costantinopoli si fermò inspiegabilmente: le ruote erano diventate pesanti come macigni e né buoi né cavalli riuscivano più a muoverle. Così Eustorgio dovette rinunciare all’idea di portare i resti dei Magi nella basilica di Santa Tecla e fece edificare una nuova basilica, fuori le mura cittadine. Nel 1162 però, durante il saccheggio di Milano, le reliquie furono trafugate dal Barbarossa e portate nella Cattedrale di Colonia. Nel 1904 furono in parte restituite e sono attualmente conservate in una teca presso il sarcofago dei Magi, all’interno della basilica.

 

 

Terza chiesa madre di Milano, dopo il Duomo e Sant’Ambrogio, la basilica di Sant’Eustorgio sotto il profilo architettonico presenta interventi differenti dovuti dalle ripetute opere fatte nel corso del tempo (sotto l’abside sono conservati ancora resti della prima costruzione). Attualmente la chiesa ha un’impronta romanica ed è costituita da tre navate con volte a crociera e numerose cappelle. Dietro l’abside è collocata la cappella Portinari (1462-66), uno dei più celebri esempi del Rinascimento a Milano. Il nome della cappella deriva da Pigello Portinari (1421-1468) che si trasferì a Milano nel 1452 per assumere al direzione della filiale lombarda del Banco Mediceo e che, intorno al 1462, avviò il progetto per la costruzione di una cappella intitolata a S. Pietro Martire, destinata a conservare la reliquia del capo del martire domenicano e a divenire luogo di sepoltura della famiglia.

 

 

Dopo la visita guidata, il programma prevede tempo libero. Quindi a seguire un happy hour. Il rientro è previsto in serata.

 Programma

 Partenza ore 13: sede BCC di Buguggiate

 Partenza ore 13.30: sede BCC di Busto Garolfo

  

 

Quote:

 Soci CCR e aggregati: 35 euro

 Soci e clienti BCC: 40 euro

  Iscrizioni entro il 25 gennaio 2017 compilando l’apposito modulo. I posti disponibili sono 50.

 

 

Per informazioni e prenotazioni, è possibile rivolgersi ogni giovedì dalle 21 alle 22 alla sede del CCR in via Busto Arsizio 23, Sala Don Besana, a Busto Garolfo

(tel/fax 0331 560211 - email: ccrbustobuguggiate@alice.it).

 

Clicca qui per scariche il modulo: modulo iscrizione