TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

News

 
Comunicati CCR
26/02/2018
Il CCR sceglie la continuità: l’assemblea promuove il direttivo uscente

Approvato all’unanimità il bilancio del Circolo Culturale e Ricreativo. I ringraziamenti alla nostra Bcc per il sostegno.

Continuità e profonda unione. Questi i due elementi emersi dall’assemblea annuale del Circolo Culturale e Ricreativo della nostra Bcc. Domenica 25 febbraio, l’assemblea dei soci chiamata a rinnovare il direttivo e ad approvare il bilancio consuntivo e di previsione non ha avuto dubbi: ha riconfermato alla guida dell’associazione il direttivo uscente e ha approvato all’unanimità i conti del gruppo. Una riconferma che arriva proprio in occasione dei 20 anni di costituzione del CCR.

«L’assemblea per il circolo culturale ha sempre rappresentato un appuntamento importante. Non solamente perché è il momento istituzionale più significativo per l’associazione, ma anche perché è l’occasione per rinnovare il nostro essere soci, il nostro essere parte di un progetto», ha esordito il presidente uscente del CCR Maria Carla Ceriotti in assembla davanti ai soci e al presidente della nostra Bcc Roberto Scazzosi, il consigliere Vittorio Pinciroli e il presidente del collegio sindacale della banca Gianfranco Sommaruga. «In 20 anni il ruolo dell’associazione è cresciuto in complessità e in quantità, ma è sempre rimasto fedele ai valori originari perché è fondamentale sapere da dove si arriva per comprendere al meglio dove si sta andando. Oggi siamo una realtà di circa 400 soci che, solamente nel 2017, ha proposto e partecipato all’organizzazione di oltre 60 eventi coinvolgendo più di 6.000 persone». L’impegno si è concretizzato, per esempio con la Lilt e la sosta a Busto Garolfo dell’unità mobile. Ma anche nel progetto “Lezione d’opera” che da quasi 10 anni con la Bcc il CCR propone alle scuole del nostro territorio e che l’anno scorso ha interessato gli alunni di Castellanza. Non certo ultima, la collaborazione che il CCR ha dato alle iniziative proposte l’anno scorso per festeggiare i 120 anni della nostra banca.

«È proprio dalla collaborazione, dalla condivisione e dagli obiettivi comuni che deriva l’unità di intenti con il consiglio di amministrazione della Bcc», ha continuato Ceriotti. «Il CCR si è sempre qualificato come il “braccio operativo” della banca nel trasmettere quei valori di mutualità, vicinanza al territorio e cooperazione che fanno di una banca di credito cooperativo un valore aggiunto per il territorio dove opera. Di questo ringrazio il presidente Scazzosi e, attraverso di lui, tutto il CdA della banca per il continuo sostegno che ci ha sempre dato. In tema di ringraziamenti, non posso non citare: i numerosi soci, sono la vera anima del CCR, quelli che permettono alla nostra associazione di essere sempre presente e attiva; i componenti del collegio garanti contabili per il supporto e la fattiva collaborazione; tutti i colleghi del direttivo che si sono sempre adoperati nella pianificazione e nell’organizzazione delle iniziative, affinché tutto potesse svolgersi nel miglior modo possibile. Un ringraziamento personale a Luigia Clementi per questi 9 anni di strettissima collaborazione».

Il direttivo del CCR risulta composto da: Silvano Caglio, Vittorio Canziani, Maria Carla Ceriotti, Luigia Clementi, Battista Cova, Giuseppe De Privitellio, Alessandro Monti, Ezio Raimondi e Giovanni Sartorelli. I garanti contabili sono: Maurizio Crespi, Bruno Restelli e Giovanni Rossino.
Nella prima riunione al direttivo spetterà indicare le cariche interne.

CCR CONTINUITA' 2