TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

News

 
News
14/10/2020
Disabilità e ricerca di una vita autonoma. La nostra Bcc al fianco di un convegno internazionale

La nostra banca sostiene la due giorni del 15 e 16 ottobre organizzata dal Centro Brebbia e patrocinata dall’ateneo e dalla Commissione europea

Più di sessanta relatori riuniti virtualmente per parlare delle disabilità cognitive e relazionali. C’è anche la nostra Bcc a sostenere il convegno «La ricerca di vita autonoma», organizzato dal Centro internazionale Gianfranco Brebbia, patrocinato e coordinato dall’Università dell’Insubria e realizzato in collaborazione con la Commissione europea, in programma il 15 e il 16 ottobre. La cabina di regia delle due intense giornate, interamente gratuite e riconosciute per l’accreditamento Ecm, è nell’aula magna dell’ateneo a Varese: alcuni relatori saranno in presenza, altri e il pubblico a distanza, tutti saranno collegati in diretta streaming su Facebook.

Un vero evento, sia per i contenuti che per le modalità, la quinta edizione del convegno nato nel 2009 con il titolo «La persona Down» e cresciuto negli anni fino a toccare ora uno spettro più ampio di argomenti, come l’autismo e i disturbi specifici dell’apprendimento, mette in campo idee per l’autonomia della persona. Come spiega Giovanna Brebbia, medico e organizzatore, «è un momento di riflessione per individuare nuovi percorsi di crescita per i soggetti più fragili, che a causa della pandemia hanno visto sbarrati percorsi riabilitativi e inclusivi». Tra gli interventi, quello del regista Giacomo Campiotti, autore del successo televisivo «Braccialetti rossi» e della recente serie «Ognuno è perfetto» e di Carlo Meazza, fotografo varesino che ha seguito tutte le edizioni del convegno e ha realizzato anni fa la mostra «La persona Down. Progettiamo un futuro adulto».

Il convegno si apre giovedì 15 ottobre con una sessione internazionale, novità assoluta rispetto le precedenti edizioni, dedicata alle iniziative messe in campo dall’Unione e dalla Commissione Europea in materia di disabilità. Venerdì 16 ottobre si approfondiscono i temi della riabilitazione e del lavoro, con i tirocini formativi come strumento per avvicinare le persone al mondo del lavoro. Al centro della discussione anche la disabilità sotto il profilo architettonico e storico-artistico, l’importanza della musica come mezzo di libera espressione e il valore dello sport quale strumento di inclusione e di benessere per tutti.

«La ricerca di vita autonoma», che fa parte della XII edizione del progetto Giovani Pensatori del Centro internazionale insubrico diretto da Fabio Minazzi, ha ricevuto il patrocinio e la collaborazione dell’Ordine dei Medici, della Provincia e del Comune di Varese, di Asst-Settelaghi, di Ats Insubria, dell’Ufficio Scolastico per la Lombardia di Varese, di Cts, Fisdir e Upel Varese, del Museo Maga di Gallarate e della Cineteca Italiana di Milano.

Il convegno è gratuito e interamente in diretta streaming sul sito https://www.uninsubria.it/ricercavitaautonoma