TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
23/06/2014
La passione per i motori fa bene alla solidarietà
Grande successo della sesta edizione del Barbarossa Classic di Legnano organizzato dalla scuderia storica Chiapparini con il sostegno della nostra Bcc

scuderia chiapparini pinciroliUna cinquantina di auto d’epoca hanno fatto bella mostra di sé in piazza Gianfranco Ferrè domenica 22 giugno a Legnano. La sesta edizione del Barbarossa Classic, manifestazione motoristica a navigazione “road book”, organizzata dalla scuderia storica A.R.Chiapparini con il supporto della nostra Bcc, è stata un grande successo. «Abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati: la soddisfazione dei partecipanti e l’adesione di pubblico ad ammirare le auto storiche. Abbiamo avuto adesioni dalla zona del milanese e del vareostto, con la presenza di club da Travedona Monate e Corbetta», commenta il presidente della scuderia Chiapparini, Orazio Mondo. «Le nostre manifestazioni nascono per condividere la passione per i motori, ma hanno espressamente una finalità solidaristica. La solidarietà è un elemento fondamentale all’interno della nostra associazione; un fattore che ha sempre contraddistinto le nostre manifestazioni». Quest’anno la scelta è ricaduta sulla Casa della Solidarietà, la mensa dei poveri dei Frati Carmelitani Scalzi di Legnano, una realtà che opera con l’esplicito intento di rispondere alle sempre crescenti esigenze delle persone più indigenti. «È questa catena di solidarietà che rende concreto il claim che la nostra Bcc ha scelto», ha detto Vittorio Pinciroli, componente del CdA della nostra banca, presente alla manifestazione. «Il nostro “Aiutiamoci a crescere” ci permette di attivare una vera e propria catena di solidarietà secondo lo spirito mutualistico che è tipico del Credito Cooperativo».
Il Barbarossa Classic ha proposto una prova non competitiva a navigazione “road book”, ovvero ai partecipanti è stata data una cartina “muta” con un percorso da seguire e una serie di punti di controllo con timbri da toccare obbligatoriamente. Toccando alcune filiali e la sede centrale della nostra Bcc, le auto hanno percorso 92 km passando da Dairago, Arconate, Castano Primo, Magenta, Galliate, Cameri, Bellinzago Novarese, Oleggio, quindi nuovamente verso Castano e Busto Garolfo per far ritorno a Legnano. Vincitore assoluto è stato l’equipaggio Moscatelli – Grassi a bordo di una Corvette del 1969 davanti all’Alfa Romeo Giulia del 1972 con l’equipaggio Cavallaro – Gelan. Terzo Agostino Smeralda con l’Alfa GT 1300 del 1970. Alla prova hanno partecipato tra le altre anche una Fiat 850 del 1970, un Maggiolino del 1981, una Fiat 500 del 1970, una Austin Healt del 1966 e una Fiat 600 del 1963.