TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
09/12/2010
La nostra Bcc con la Pallanuoto di Busto Arsizio per Haiti

Lo sport di Busto Arsizio si raccoglie intorno ad Haiti. Attorno al libro "Uniti da una favola", testo il cui ricavato andrà a sostenere l'attività di suor Marcella Catozza in uno dei Paesi più poveri al mondo e che la nostra Bcc sponsorizza, è stato organizzato un torneo di pallanuoto femminile. Domenica 12 dicembre, a partire dalle 14.30, nella vasca del complesso sportivo Manara di Busto Arsizio si sfideranno la Busto Nuoto (neopromossa in serie B), il Piacenza, la Canottieri Milano e il Varese ; un quadrangolare al quale è stato invitato tutto il tifo bustocco, dalla Pro Patria calcio, alla pallavolo femminile della Yamamay fino alla stessa pallanuoto femminile. L'iniziativa è stata presentata nella mattinata di giovedì 9 dicembre alle piscine Manara alla presenza del presidente e vicepresidente della Busto Nuoto, Giorgio Neposteri e Giorgio Bianchi, dell'assessore Franco Castiglioni, di Paola Reguzzoni presidente di Agesp, di Marilena Lualdi, ideatrice del progetto per Haiti e di Danila Battaglia, componente del consiglio di amministrazione della nostra Bcc. «Siamo onorati di poter essere tra i partner di questa importante iniziativa. Un progetto che ci permette di ricordare come la nostra banca sia "differente" nel proprio agire per l'attenzione che riserva al territorio», ha detto Battaglia. «Attorno ad Haiti si sta creando un grande movimento di solidarietà, l'unione dello sport di Busto Arsizio. È un piccolo seme che speriamo possa dare buoni frutti», ha introdotto Claudio Grillo, team manager della Pallanuoto Busto. «Questa è la dimostrazione della città nel saper unire le sue forze», ha ricordato l'assessore Castiglioni. Sicuramente, l'intero progetto si sta rivelando ben più ricco delle aspettative. «Non siamo solo noi che cerchiamo di far bene ad Haiti, ma è Haiti che sta facendo bene a Busto», ha sottolineato Lualdi. «La città è, per la prima volta, chiamata a unirsi nel nome dello sport per Haiti e in aiuto di suor Marcella».A testimoniare la forza dell'iniziativa anche la presenza di tre atlete della pallanuovo Busto: Emanuela Gentilucci, Stella Gelmi e Daniela Moroni.
Il quadrangolare prevede tre partite: due semifinali con Busto contrapposta a Piacenza e Varese alla Nuotatori Milanesi. E la finale dove le due vincenti si sfideranno per la vittoria finale. «In palio non ci sono premi -ha concluso Bianchi- ma solamente la solidarietà. E riempire gli spalti della piscina è risultato più grande che possiamo ottenere».