TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
10/10/2011
Mutui casa: la nostra Bcc in controtendenza

Il passaggio di oltre tremila visitatori e la presenza di più di 5mila offerte immobiliari hanno confermato la buona riuscita della seconda edizione di "La Casa in Piazza". La borsa immobiliare della provincia di Varese, organizzata dalla Camera di Commercio di Varese da venerdì 7 a domenica 9 ottobre, ha confermato il successo dell'anno scorso. Per la nostra Bcc, che ha voluto essere presente per affermarsi sempre più come partner qualificato delle famiglie varesine, è stata l'occasione per ricordare la bontà dei prodotti studiati per chi sta comprando casa. «In un momento in cui le compravendite stanno risentendo di uno stallo, registriamo una crescita delle richieste di mutuo», afferma Adalberto Tomasello, responsabile dell'Area Mercato della nostra Bcc. Se la crisi del debito pubblico e il contesto internazionale hanno influito negativamente sul mercato immobiliare, introducendo una scarsa fiducia nel futuro, la voglia di casa non è diminuita. «Registriamo una crescita delle richieste di mutuo per l'abitazione proveniente per lo più da giovani coppie o famiglie alla ricerca di una nuova casa che possa soddisfare le nuove esigenze dettate magari dall'arrivo di un figlio», prosegue Tomasello. La scelta si orienta soprattutto verso un tipo di mutuo. «Sono i mutui a tasso variabile con un tetto massimo di rialzo: i nostri "Super Cap" e "Cap Floor" che assicurano flessibilità senza comportare pesanti rischi di tasso per chi sta facendo un investimento importante», continua Tomasello. Grande interesse c'è anche attorno al nuovo progetto che la Bcc ha lanciato pochi mesi fa in collaborazione con Ance Varese, l'associazione dei costruttori. «Si tratta di "Merito Casa", un progetto dedicato a chi non ha il capitale iniziale per accedere ad un mutuo, ma non vuole rinunciare ad avere una casa di proprietà: questo progetto prevede, sulla base di un accordo siglato con il costruttore, il versamento mensile di una quota, simile come importo ad un affitto, che nel tempo va a costituire quel capitale in grado di accendere un mutuo per l'acquisto dell'abitazione», continua Tomasello. «È una formula che sta attirando l'interesse delle coppie giovani e sulla quale stiamo sensibilizzando il mondo dei costruttori». Tutte le proposte fatte dalla Bcc si avvalgono di una copertura assicurativa a protezione del patrimonio, a protezione della rata e a protezione del capitale. Inoltre, la Bcc offre una copertura assicurativa vita a favore del costruttore.
«La casa resta il bene principale delle nostre famiglie e l'investimento principe», ricorda il presidente della nostra Bcc, Roberto Scazzosi. La casa di proprietà è infatti uno dei beni più importanti nel Varesotto dove, secondo l'annuario Istat 2009, più dell'80% delle famiglie è proprietaria dell'abitazione in cui vive. Conclude Scazzosi: «Essere banca del territorio significa cogliere le esigenze delle famiglie e proporre delle soluzioni in grado di rispondere alle reali esigenze. E in questo territorio c'è ancora molta voglia di casa: la crisi pone dei pesanti dubbi sul futuro, ma la crescita è possibile con gli strumenti giusti».