TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
27/12/2011
Per il territorio e con il territorio: la Bcc c'è

Si è svolta giovedì 22 dicembre, nella sala Don Besana della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate il tradizionale appuntamento per lo scambio di auguri natalizi tra il consiglio di amministrazione e i dipendenti della nostra banca. Un momento che non è solamente di festa, ma l'occasione per fare il punto della situazione e guardare con maggior forza e convinzione al futuro. Come ha ricordato il presidente della Bcc, Roberto Scazzosi prendendo spunto dal recente congresso Nazionale di Roma del credito cooperativo dal titolo "Futuro da Scrivere": «Nel quinquennio passato il credito cooperativo ha continuato ad aumentare i numeri; le Bcc sono diventate un punto di riferimento per la piccola e media impresa. E noi sicuramente siamo stati testimoni di questa crescita grazie all'impegno di tutti voi. Nonostante la crisi, abbiamo continuato a svolgere un prezioso ruolo anticiclico nel mercato, esercitando con coerenza il mestiere di banca del territorio, di relazione e di banca mutualistica. Ma, di fronte a questa crescita sono emerse alcune necessità di rafforzamento». Nella consapevolezza che «il futuro non è già scritto, ma è da scrivere», ha ricordato citando il presidente del Credito Cooperativo lombardo Alessandro Azzi, Scazzosi ha richiamato alcuni punti fondamentali: «Promuovere e sviluppare una cultura gestionale professionale degli organi di governo della Bcc, nel management e negli organi esecutivi in generale; supportare lo sviluppo professionale e organizzato dei collaboratori della banca; favorire sempre di più la partecipazione dei soci». Ancora: «Per uscire dalla crisi che ci ha colpito occorre mettere in campo tutta la nostra vitalità. Servono energie, mobilitazioni e convergenze collettive. Noi Bcc in oltre un secolo di storia dell'Italia siamo stati sempre presenti, con un ruolo crescente: siamo nati per combattere l'usura, siamo cresciuti aiutando le economie locali a crescere, ci siamo stati negli anni della guerra, della dittatura ed in quelli della ripresa. Ci siamo rimasti negli anni della crisi senza arretrare. Ci candiamo ad esserci anche domani». Ed è una candidatura che il direttore generale Luca Barni ha ribadito nella difesa del territorio e delle unicità che hanno permesso alla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate di essere oggi la banca dell'Alto Milanese e del Varesotto. Nell'ambito della festa sono stati premiati sette dipendenti che con lo strumento del Crm, hanno centrato obiettivi aziendali e reso un servizio decisamente migliore a soci e clienti. Sono: Marco Follini, Roberta Salzano, Federica Binati, Maria Vittoria Binaghi, Valentina Lolli, Sergio Raimondi e Massimo Tufano. A conclusione della festa, la benedizione del parroco di Busto Garolfo, don Ambrogio Colombo.