TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

Comunicati stampa

 
Comunicati stampa
19/12/2013
Busto Garolfo, il concerto di Natale della Bcc celebra Giuseppe Verdi
Lunedì 23 dicembre, il corpo musicale Santa Cecilia rende omaggio al compositore di Busseto. Durante la serata la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate consegna le beneficenze al territorio

Appuntamento tradizionale, appuntamento dove musica e solidarietà si coniugano. Il concerto di Natale della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate celebra quest'anno Giuseppe Verdi nel bicentenario della nascita. Lunedì 23 dicembre, nell'auditorium Don Besana a Busto Garolfo, il corpo musicale Santa Cecilia di Busto Garolfo, diretto dal maestro Fulvio Clementi, insieme con il soprano Elena D'Angelo e Luigi Monti voce narrante, sarà protagonista del consueto appuntamento in musica per fare gli auguri a tutta la comunità bustese, proponendo un programma con molti brani tratti dal repertorio del compositore di Busseto. Come vuole la tradizione, questo sarà anche il momento per la Bcc di consegnare le beneficenze alle realtà cittadine che si sono distinte in ambito sociale, sportivo, culturale ed educativo.
Il concerto di Natale è un momento importante e particolarmente partecipato che rafforza il legame tra la Banca di Credito Cooperativo e il territorio. Proprio da Busto Garolfo la banca mosse i suoi primi passi ben 116 anni fa, diventando oggi l'unica banca locale presente nell'Altomilanese e nel Varesotto. «La pressione della crisi e l'incertezza del futuro rischiano di mettere in un angolo tutte quelle realtà che operano per il territorio e danno un valore aggiunto alla nostra comunità», premette il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi. «In oltre un secolo di presenza su questo territorio non abbiamo mai rinunciato ai nostri valori fondanti: essere vicini alle famiglie e alle imprese, non solamente sostenendo quell'economia reale che è il cuore del vivere quotidiano di ciascuno di noi, ma anche dando valore a chi ha fatto e fa crescere il territorio». Il Concerto di Natale rappresenta un momento importante «per i valori che questa festa trasmette», prosegue Scazzosi. «Festeggiamo il Natale con la comunità che ci ha visto nascere e crescere nell'Altomilanese e nel Varesotto. E la musica che la "nostra" banda ci proporrà sarà l'occasione per scambiarci gli auguri».
Il concerto avrà inizio alle 21.15 nell'auditorium Don Besana della Bcc (via Busto Arsizio 23) a Busto Garolfo. L'ingresso è libero.

Concerto di Natale 2013
Omaggio a Giuseppe Verdi

Programma

Sempreverdi (medley di arie verdiane) - arr. N. von Ofburg
La Vergine degli Angeli (La Forza del Destino) - arr. S. Caligaris
Inno e marcia trionfale (Aida) - arr. M. Somadossi
Ave Maria (Otello) - trasc. M. Picchioni
Ouverture (Nabucco) - arr. F. Cesarini
Pace, pace mio Dio (La Forza del Destino) - strum. M. Tamanini
Ringraziamento floreale (fantasia da pagine verdiane) - strum. M. Montesardo
Ballabili (Macbeth) - arr. W. van der Beek

Gran Marcia (Tannhauser) - R. Wagner - arr. Mellema
Stille Nacht - arr. J. de Haan
Bianco Natale - J. Berlin

Voce narrante: Luigi Monti
Soprano: Elena D'Angelo
Direttore: Fulvio Clementi
Corpo musicale Santa Cecilia di Busto Garolfo

Elena D'Angelo
Diplomata in pianoforte e canto lirico sotto la guida del maestro Anatolj Goussev, è laureanda alla facoltà di Lettere moderne dell'Università statale di Milano. Ha frequentato recitazione e danza all'Accademia "Teatrosempre" diretta da Piero Mazzarella e Rino Silveri. Dal 1998 lavora a livello professionistico nel mondo della lirica e dell'operetta. Coprotagonista nel 2004 con Michele Placido di "Una sera a teatro", dal 2000 canta per diverse associazioni musicali tra cui Pomeriggi Musicali, Rosetuum, Accademia lirica del Rotary club, Pavia lirica e Piacenza lirica. Collabora stabilmente con il "Gruppo Caronte" svolgendo attività concertistica in Italia e all'estero e presenziando annualmente ai concerti per il Consolato di Norimberga. Numerose le tournèe in Giappone, Argentina e Uruguay, con recital operistici e arie da salotto. Dal 2004 al 2013 è stata la soubrette della storica Compagnia Italiana di operette; nella stagione 2011/12 ne è stata anche la direttrice artistica. Da quest' anno è la soubrette della Compagnia Nazionale di Operette.

Fulvio Clementi
Diplomato in trombone all'Istituto Musicale "G. Donizetti" di Bergamo sotto la guida del maestro Mario Pezzotta e direzione d'orchestra Wiener Meisterkurse con il maestro Ervin Azel, ha seguito i corsi di perfezionamento swing dello stesso Pezzotta e del maestro David Short, di perfezionamento di musica sinfonica e lirica con i maestri David Pursen e Vittorio Zannirato. Ha studiato composizione con il maestro Ghilardotti a Lugano e si è diplomato in Musicoterapia. Dirige dal 1990 gruppi di Musica da Camera e Orchestre di Fiati, collabora come direttore con la fondazione I Pomeriggi Musicali di Milano, progetto Racconti in Musica. Dal 1990 dirige il corpo musicale di Ferno e dal 2005 il corpo Musicale Santa Cecilia di Busto Garolfo, dal 2011 la Symphonic Band del Conservatorio di Como. Ha collaborato come trombonista e all'euphonium con l'Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, Fondazione Arena di Verona, Fondazione Arturo Toscanini di Parma, I Pomeriggi Musicali di Milano, Teatro Angelicum di Milano, Orchestra della Radio Televisione della Svizzera Italiana, le orchestre Rai di Roma e Napoli e l'Orchestra di Fiati del Comune di Milano. Dal 2005 al 2010 è stato direttore dell'Accademia Internazionale della Musica, Scuola Civica di Musica di Milano. È stato docente di tromba e trombone presso i Conservatori di Alessandria, Bolzano, Darfo (Bs), Reggio Calabria, Cuneo, Como. Attualmente è docente al Conservatorio di Darfo Boario Terme - sezione staccata del conservatorio di Brescia e collabora con il Trinity-Guilhall Examination Board di Londra, Università L.U.de.S di Lugano. Collabora per progetti didattici con la scuola dell'Infanzia Figini-Naymiller e le scuole primarie di Busto Garolfo.

Corpo musicale Santa Cecilia
Le prime tracce di un corpo musicale a Busto Garolfo risalgono al 1848 quando l'allora curato decise di dotare il gruppo di "musicanti veterani" di una propria bandiera. Con la morte di Giuseppe Verdi nel 1901 la banda prese il nome del compositore di Busseto. Nel secondo dopoguerra, accanto all'originaria banda, fu creato un secondo corpo musicale. Ma nel 1951 i due gruppi si fusero sotto il nome di Santa Cecilia, patrona dei musicisti. Dalla fine degli anni Sessanta, alla presidenza della banda si sono succeduti Battista Bellini e Fiorenzo Merlotti; oggi il presidente è Antonio Paganini. La direzione è stata affidata a maestri di spicco quali Giacomo Mologni, Angelo Pinciroli e l'attuale Fulvio Clementi. La banda di Busto Garolfo ha partecipato al Giubileo degli Artisti a Roma e a due edizioni dell'Internationales Blasmusiker Festival di Wolfsberg in Austria. Oggi anima i momenti più preziosi della vita cittadina. Recente è la costituzione della Young Band, formazione che vede protagonisti i giovani allievi della banda.
www.bandabustogarolfo.it