TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

News

 
Comunicati CCR
24/09/2018
Domenica 21 ottobre tutti ad Alba, la capitale delle Langhe

Tra storia ed enogastronomia, giornata in Piemonte con la visita ad una cantina storica di Barolo. Iscrizioni entro il 12 ottobre

Una giornata nella capitale delle Langhe. Domenica 21 ottobre, il Circolo Culturale e Ricreativo della nostra Bcc propone la vista ad Alba e sosta in una delle storiche cantine di Barolo. Un’uscita capace di coniugare gli aspetti storico-culturali legati alla città di Alba con gli elementi enogastronomici di un territorio particolarmente pregiato per la produzione di vino, per il tartufo bianco e per le nocciole.

Chiamata la “città delle cento torri” in ricordo delle imponenti fortificazioni che la circondavano, Alba è stata un città importante dal punto di vista strategico e commerciale fin dai tempi dell’impero romano. Al centro di attacchi durante il Medioevo, entrò nella Lega Lombarda e nominato Comune (XII secolo) per poi diventar ere teatro di scontri violenti tra francesi e spagnoli prima di finire sotto i Gonzaga di Mantova. Dopo la peste del 1630, Alba si riprese solo nel periodo illuministico. Divenne poi possedimento dei Savoia seguendo le vicende della dinastia sabauda per lungo tempo. Città antifascista, durante la Seconda Guerra Mondiale fu la prima a nominarsi repubblica indipendente e partigiana, tanto da meritarsi la medaglia al valor militare.

Oggi Alba si presenta fortemente legata alle sue radici storiche, con il borgo medievale arricchito da vestigia romane, torri medioevali e chiese barocche. Durante la visita guidata, sono previste soste a alla chiesa di San Giovanni, una delle più antiche della città che conserva opere del pittore locale Macrino d’Alba e una Madonna con Bambino di Barnaba da Modena, in via Cavour per ammirare le torri e i palazzi medioevali caratterizzati da interessanti fregi in cotto e in piazza Risorgimento per visitare il duomo dedicato a San Lorenzo caratterizzato da testimonianze di epoca romana e da un coro ligneo di epoca rinascimentale, considerato un capolavoro di ebanisteria. Prima di accedere alla “Fiera del Tartufo”, una alla casa natale dello scrittore Beppe Fenoglio.

Al termine della visita, è previsto il trasferimento nella cittadina di Barolo, all’interno della cantina Marchesi di Barolo per il pranzo con menù tipico, la degustazione dei vini di produzione e la vkisita alla storiche cantine che producono il “re” dei vini.

PROGRAMMA:

Partenza per Alba: ore 6,20 dalla sede Bcc di Buguggiate, ore 7,00 dalla sede Bcc di Busto Garolfo.

All’arrivo ad Alba, incontro con la guida e partenza per la visita della città e alla Fiera del Tartufo.

Trasferimento a Barolo per il pranzo

Visita alla cantina Marchesi di Barolo

Rientro

QUOTE DI PARTECIPAZIONE:

Soci e aggregati CCR: 85 euro

Soci e clienti BCC: 88 euro

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in bus da Busto Garolfo andata e ritorno, visita guidata Alba, ingresso alla “Fiera del Tartufo”, pranzo presso la cantina storica “Marchesi di Barolo” con bevande incluse, visita della Cantina, assicurazione medico bagaglio.

Iscrizioni entro il 12 ottobre 2018 compilando l’apposito modulo, fino ad esaurimento dei 50 posti disponibili.

Per informazioni, prenotazioni e conferme, è possibile rivolgersi ogni giovedì dalle 21 alle 22 alla sede del CCR in via Busto Arsizio 23, Sala Don Besana, a Busto Garolfo (cellulare 333.3402169 - email: ccrbustobuguggiate@alice.it).