TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

News

 
11/05/2010
Aida all'Arena di Verona

È la più classica delle opere verdiane, forse la più conosciuta tra gli scritti del compositore di Busseto. L'Aida, opera in quattro atti di Giuseppe Verdi su libretto di Antonio Ghislanzoni, fu rappresentata per la prima volta alla Khedivial Opera House del Cairo il 24 dicembre 1871, sotto la direzione di Giovanni Bottesini. Commissionata da Ismail Pasha, kedivè d'Egitto, per celebrare l'apertura del Canale di Suez nel 1869, la sua prima rappresentazione fu però ritardata a causa della guerra franco-prussiana. Il successo ottenuto è rimasto saldo nel tempo, tanto che questa opera lirica è stata scelta dal Circolo Culturale e Ricreativo CCR della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate all'interno del cartellone proposto dall'Arena di Verona. Una scelta non causale: infatti il luogo ideale per eseguire quest'opera è proprio l'Arena. Grazie infatti all'abbondanza di spazio, si possono creare mastodontiche e meravigliose scenografie dell'Antico Egitto. La rappresentazione che il CCR propone per sabato 3 luglio vanta la regia e le scene di Franco Zeffirelli, per la direzione di Daniel Oren.

La trama
: Aida, principessa etiope, viene catturata e condotta in schiavitù. Radamès, un comandante militare, è combattuto nella scelta tra il suo amore per Aida e la sua fedeltà al Faraone. A complicare ulteriormente le cose, Radamès è amato da Amneris, la figlia del Faraone, ma non ricambia il sentimento della principessa. Il Re degli etiopi (Amonasro, padre di Aida) si fa catturare, per vincere la guerra, ma nessuno conosce la sua vera identità. Radamès dice ad Aida che la guerra finirà con un ultimo attacco. Amonasro lo sente e fa fallire l'attacco e la guerra è vinta dagli etiopi. Radamès si fa punire dal padre e dal Faraone e viene seppellito vivo. Aida, innamorata di lui, si fa seppellire vicino a lui.

Direttore - Daniel Oren
Regia e scene - Franco Zeffirelli
Direttore corpo di ballo - Maria Grazia Garofoli
Lighting designer - Paolo Mazzon
Direttore allestimenti scenici - Giuseppe De Filippi Venezia
Scenografo collaboratore - Carlo Centolavigna

Interpreti
Il Re Enrico - Giuseppe Iori
Amneris - Dolora Zajick
Aida - Lucrezia Garcia
Radames - Piero Giuliacci
Ramfis - Carlo Striuli
Amonasro - Alberto Mastromarino
Un messaggero - Enzo Peroni
Sacerdotessa - Nicoletta Curiel

Programma:

Ritrovo nel primo pomeriggio presso la sede della BCC e partenza con autobus.
Ingresso all'Arena e sistemazione nei settori scelti.
Rientro previsto in tardissima serata.

Quota di partecipazione:

Gradinata Settore E non numerata - 42 euro
Poltroncina Numerata di Gradinata Laterale - 97 euro
Poltroncina Numerata di Gradinata - 117 euro
Soci CCR sconto - 5 euro

Iscrizioni entro il 25 maggio 2010
compilando la scheda di adesione che è possibile scaricare sotto.
Per informazioni, prenotazioni e conferme, è possibile rivolgersi ogni giovedì dalle 21 alle 22 alla sede del Ccr in via Busto Arsizio 23, sala Don Besana, a Busto Garolfo (tel/fax 0331 560211 - email ccrbustobuguggiate@alice.it). La scheda di adesione può anche essere imbucata nelle apposite cassette del Ccr che si trovano in tutte le filiali della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate.