TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

News

 
22/04/2010
Gli studenti al conservatorio con il Ccr

Il conservatorio di Milano "Giuseppe Verdi" ha aperto le porte agli alunni dell'Alto Milanese e del Varesotto. Si è svolta martedì 20 aprile la prima tappa dell'iniziativa che il Circolo Culturale e Ricreativo della nostra Bcc ha organizzato: 300 studenti delle medie di San Giorgio su Legnano, Buguggiate, Gazzada e Azzate hanno partecipato alla visita del conservatorio milanese e hanno assistito ad un suggestivo concerto. Nella sala Puccini infatti gli alunni hanno potuto ascoltare la "Premiere Raspodie" di Claude Debussy eseguita da Paolo Tomasello al clarinetto ed Elia Tagliavia al pianoforte, e il "Safem Wind Quintet" -composto da Stefano Piloni (flauto), Elisabetta Ruffo (oboe), Alessandro Lamperti (clarinetto), Federico Mauri (corno) e Gordon Fantini (fagotto)- che ha proposto "Humoreske" di Alexander von Zemlinskij, "Three Shanties" di Matthew Arnold, "Trois pieces brèves" di Jacques Ibert e le "Antiche Danze ungheresi" di Ferenc Farkas.
«Abbiamo voluto proporre alle scuole non solo un concerto, ma l'opportunità di visitare il conservatorio -spiega il presidente del Ccr, Maria Carla Ceriotti- nell'ottica di avvicinare i giovani al mondo della musica classica».
Una scelta che prosegue sulla strada già intrapresa dalla nostra Bcc -che ha sostenuto l'iniziativa del Ccr- con i progetti mirati, destinati alle scuole. «Abbiamo proposto le prove aperte della fantasia musicale "Pierino e il lupo" e, più recentemente, abbiamo sponsorizzato l'iniziativa della Provincia di Varese e dell'Ufficio scolastico provinciale sulle lezioni d'opera con il Barbiere di Siviglia che ha coinvolto più di 1.300 alunni, dalle elementari alle superiori», ricorda il presidente della Bcc, Lidio Clementi. «Aderire al progetto del Ccr è stato naturale, una prosecuzione di quell'educazione musicale che stiamo cercando di stimolare nelle nuove generazioni».
L'uscita a Milano ha assunto un particolare significato per la scuola di Gazzada Schianno "Alessandro Volta" che, insieme agli studenti delle medie, ha portato anche i giovani alunni tedeschi di Seckach con cui Gazzada è gemellata. «Abbiamo deciso di estendere anche a loro questa importante occasione», ha detto Sabino Famiglietti, dirigente scolastico dell'istituto comprensivo statale "Don Guido Cagnola" che raccoglie le scuole di Gazzada Schianno e Buguggiate. «L'opportunità di entrare nel conservatorio e di poter assistere ad un concerto è sicuramente importante per i nostri alunni. È un ulteriore segno di vicinanza della Bcc nei confronti della nostra scuola». Entusiasta dell'iniziativa anche Armando De Luca, dirigente scolastico dell'istituto comprensivo statale "Giosuè Carducci" di San Vittore Olona, cui fa capo la scuola media di San Giorgio su Legnano. «Avvicinarsi alla musica nel luogo privilegiato per l'ascolto è l'esperienza riservata a più di 150 alunni del nostro istituto», ha detto De Luca. «È un'iniziativa che ha lo scopo di creare quel gusto, quella passione che può scaturire solo dall'incontro diretto con l'Arte nelle sue espressioni più alte, proprio in un momento in cui sembrano dominare la mediocrità e l'approssimazione». E ha ricordato: «I dirigenti della Bcc, sostenendo questo progetto, credono all'importanza della formazione dei giovani e alla funzione sociale dell'istituto di credito sul territorio».
L'iniziativa sarà bissata il 25 maggio con altri 300 alunni. Anche loro visiteranno il conservatorio ed assisteranno ad un concerto nella sala Puccini.