TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

News

 
News
03/03/2014
Anche la nostra Bcc alla premiazione del “Bustocco dell’Anno”
Il riconoscimento assegnato a Piero Magistrelli presidente dell’Anffas di Busto Arsizio

Bustocco annoSe il tema è quello della solidarietà la nostra Bcc ha molto da dire. E molto ha detto in occasione dell’assegnazione del riconoscimento “Bustocco dell’anno” promosso da i Fioeu daa Stra Balon che la città di Busto Arsizio attribuisce ad un cittadino eccellente. Il premio 2014 è andato ad un rappresentante del mondo della solidarietà: Piero Magistrelli presidente dell’Anffas e promotore della creazione e dell’ampliamento della casa per disabili di via Piombina e della nascita della residenza per anziani rimasti soli in via Catullo a Busto Arsizio. Tra i 150 presenti nel salone dell’oratorio dei Frati di via Ponchielli lo scorso 26 febbraio, anche la nostra banca. Una presenza che ha il sapore di un riconoscimento. «Siamo l’unica banca locale rimasta sul territorio», ha ricordato il direttore generale della nostra Bcc, Luca Barni. «Sul territorio questa banca è nata e al territorio continua a guardare ponendosi in rapporto diretto. Il Credito Cooperativo si basa sulla mutualità, e dalla mutualità deriva la volontà di sostegno alle famiglie e alle imprese in un sistema di relazioni dirette. Quell’Aiutiamoci a Crescere che andiamo ripetendo da tempo non è altro che il riportare l’attenzione sulla necessità di mettersi insieme, rischiando un po’ tutti, ciascuno per il proprio ruolo, al fine di superare la crisi e rispondere ai bisogni». Accanto a Barni, sono intervenuti Gianluca Marchesini manager di Azimut con il referente territoriale Angelo Lavazza, sostenitori della kermesse, e le autorità: il presidente del consiglio comunale Diego Cornacchia, l’assessore allo Sport e all’Ambiente Alberto Armiraglio, il consigliere Angelo Verga e l'ex-vicepresidente provinciale Gianfranco Bottini. «Continuare a raccogliere così tante persone accanto al nostro progetto consente di continuare a guardare avanti con ottimismo», ha concluso Pinuccio Asta, ideatore dell’evento e patron dei Fioeu daa Stra Balon.