TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
24/06/2010
La nostra Bcc regala una Panda a don Piero

Una Fiat Panda come segno di una proficua collaborazione durata 13 anni. La nostra Bcc ha regalato un'auto al parroco don Piero Roveda che alla fine di agosto lascerà la guida delle parrocchie di Busto Garolfo e Olcella. Un gesto di vicinanza e di affetto «per quanto ha fatto don Piero per la comunità di Busto Garolfo», ha detto il presidente della Bcc, Lidio Clementi, durante la cerimonia che si è svolta nella sala Don Besana di Busto Garolfo martedì 22 giugno. «Don Piero ci lascia ricordi che resteranno nella nostra memoria, ma anche una profonda testimonianza della sua opera e della sua attenzione: basta vedere com'è stata restaurata la chiesa parrocchiale di Busto Garolfo, i lavori che sono stati fatti all'Asilo nido e all'oratorio», ha proseguito Clementi. L'idea di regalare un'auto a don Piero è nata durante il viaggio in Terrasanta organizzato dal CCR della nostra banca, al quale hanno partecipato sia il presidente della Bcc sia il parroco. Da quella settimana «è scaturita la necessità che don Piero aveva. È stato interpellato il consiglio di amministrazione della Bcc che ha approvato all'unanimità la decisione di intervenire con un regalo», ha proseguito Clementi chiamando sul palco gli amministratori presenti, Roberto Scazzosi, Mauro Colombo, Vittorio Piciroli, Cecilia Cardani e Enzo Papa, e la direzione, con il direttore generale Luca Barni e il vice Feliceangelo Canton, oltre a Gianfranco Sommaruga del collegio sindacale, per la consegna ufficiale delle chiavi della macchina. Visibilmente commosso, don Piero ha ringraziato la nostra Bcc per il sentito gesto. «Grazie al presidente e grazie a tutto il consiglio di amministrazione -ha detto il parroco-. Era questa una delle spese che avrei dovuto affrontare in vista del mio trasferimento a Olgiate Olona. Grazie, grazie, grazie sia per il dono, sia per la grande simpatia con la quale mi avete accompagnato. Penso a quando dieci anni fa ho iniziato i lavori restauro della chiesa: non avrei potuto finirli senza l'aiuto e la vicinanza, ma anche i consigli, che mi sono arrivati dalla Bcc». Don Piero, che proprio il 22 giugno ha ricordato i 52 anni della sua "prima messa", andrà in pensione. «Ma continuerò a fare il prete -ha ricordato-. Avevo chiesto di essere un prete contento, e il Signore mi ha ascoltato. E, per chi desidera, sarò ancor disponibile». Quindi don Piero è stato accompagnato all'esterno per "mettere in moto" la sua nuova Panda argento e iniziare la sua nuova avventura.