TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
11/05/2010
Concerto di Pentecoste a Gallarate

Per la prima volta la stagione lirico sinfonica della nostra Bcc approda a Gallarate (Va). In occasione del Concerto di Pentecoste, sabato 15 maggio, nella chiesa prepositurale, l'orchestra e il coro Amadeus con i solisti Natalia Tarasevich, soprano, e Paata Svanitdze, tenore, diretti dal maestro Marco Raimondi, propongono "Preghiera e Melodramma", eseguendo alcune delle arie più famose tratte dalle opere di Schubert, Gounod, Franck, Fauré, Bizet, Puccini, Mascagni e Verdi.
«In preparazione alla solennità di Pentecoste viviamo una serata di ascolto e, attraverso la musica, di preghiera, riprendendo alcune pagine famose di intonazione spirituale», premette il prevosto di Gallarate, don Franco Carnevali. Infatti il concerto vuole essere anche occasione di meditazione attraverso alcune composizioni che affrontano i temi della fede e della preghiera. Il programma prevede le due espressioni più famose dell'Ave Maria, quella di Schubert e quella di Gounod, il Panis Angelicus che Cèsar Franck musicò nel 1872 inserendolo nella sua Messe solennelle Op.12. Ma anche il poderoso "Agnus Dei" di George Bizet ed il Requiem Op.68 di Gariel Fauré che non fu composto, come da tradizione, in memoria di una persona in particolare, bensì, come disse l'autore, «solo per il piacere di farlo», il cui coro "In paradisum" suona in realtà come una ninna nanna della morte. L'orchestra e il coro Amadeus propongono anche vere e proprie preghiere nel significato, messe in risalto da una scena reale e drammatica come le diverse arie e cori tratte dal repertorio lirico italiano: "Vissi d'arte" tratta da "La Tosca" di Puccini e "Regina Coeli" della Cavalleria Rusticana di Mascagni. Non certo ultima, la produzione di Giuseppe Verdi che, grazie alla sua capacità di interpretare i più elevati sentimenti umani, quali la fede, la speranza, la pietà e l'amore, ha scritto struggenti momenti di lirismo. Il concerto propone il "Dies Irae" della Messa da Requiem e brani presi da "La forza de destino" (Sinfonia, La vergine degli angeli e Pace mio Dio), "I Lombardi alla prima Crociata" (Oh Signore dal tetto natìo) e "Nabucco" (Và Pensiero).
«Ancora oggi questa musica sa creare quella straordinaria atmosfera che esprime, ed insieme unisce, dei valori forti», osserva il presidente della nostra Bcc, Lidio Clementi. «Da anni la nostra banca investe per diffondere la cultura musicale. Crediamo infatti crede sia importante ribadire con forza il nostro impegno nel campo culturale. Anche questo è sfidare la crisi per essere attori nella crescita del proprio territorio».
Il concerto ha inizio alle 21. L'ingresso è libero.

La stagione lirico sinfonica della Bcc proseguirà l'11 giugno a Busto Arsizio (Va) con il concerto per il Sacro Cuore e terminerà l'8 dicembre a San Giorgio su Legnano (Mi) con il concerto dell'Immacolata.