TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
17/03/2010
I giovani talenti premiati dalla nostra Bcc

La nostra Bcc è salita sul palco del teatro Manzoni di Busto Arsizio per le premiazioni dei giovani talenti della Junior Chamber International di Varese. Come ogni anno, l'associazione mondiale di leader, imprenditori e professionisti, che raccoglie giovani dai 18 ai 40 anni -con oltre 200mila soci attivi e un milione di ex soci-, in collaborazione con il Lions Busto Arsizio Host, ha scelto alcuni giovani che hanno «contribuito al progresso dei mostri tempi». Il Toyp (The outstanding young person) è infatti il riconoscimento che viene conferito a cinque persone tra i 18 ed i 40 anni (esclusi i soci Jci) che si sono particolarmente distinti nelle loro azioni. Martedì 16 marzo, la presidente europea, nonché past president mondiale, Chiara Milani, della Jci ha premiato i vincitori della provincia di Varese per il 2010. Il responsabile della filiale di Busto Arsizio, Fausto Bortolus, è stata chiamata sul palco a premiare il Toyp Varese 2010 nella categoria "crescita personale": premio che è stato consegnato a Daniele Cassioli, ventiquattrenne di Gallarate non vedente. Con la motivazione: "Per la grinta e l'energia che lo hanno accompagnato in ogni sfida, dall'università alla passione per lo sci nautico, sempre alla ricerca di nuovi traguardi, perché un campione lo si riconosce dalla capacità di non accontentarsi mai, confermando così che la personalità umana è la più preziosa delle ricchezze". «Sono onorato di premiare questo giovane che ha raggiunto traguardi importanti -ha detto Bortolus dal palco-. La Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, nel sottolineare la propria differenza, è sempre vicina al mondo dei giovani sostenendo iniziative che possono valorizzarli». Cassioli, che si è laureato all'Università dell'Insubria, è stato campione europeo di sci nautico nelle discipline slalom, dove ha fatto segnare il record mondiale, e figura.
Il Toyp 2010 per la "cultura" è stato assegnato ad Alberto Lodoletti, pianista trentunenne di Busto Arsizio, che si sta affermando nel panorama musicale internazionale. La categoria "volontariato" è stata vinta da Simona Pantalone, trentanovenne di Castellanza, fondatrice di Aima-Child, associazione italiana malformazione di Chiari; un'associazione con la quale la nostra Bcc ha collaborato l'anno scorso. «Esprimo un sentito grazie alla Bcc -ha detto Pantalone durante la premiazione- per l'opportunità che ha dato ai medici del territorio di partecipare a corsi di formazione su questa sindrome: un'opportunità per aiutare le famiglie che vengono interessate da questa rara malattia».
Il premio Toyp 2010 per la "ricerca" è andato a Luca Nizzetto, trentacinquenne gallaratese, coordinatore di un gruppo di ricerca a Oslo che opera nel campo della chimica e della tossicologia ambientale. Per la categoria "business" il premio è andato a Paola Zibetti, trentacinquenne di Gallarate, fondatrice di una cooperativa che permette ai ragazzi disabili di lavorare.
Al termine della cerimonia di premiazione, Simona Atzori, vincitrice del Toyp internazionale 2009 nella categoria "crescita personale", si è esibita in uno spettacolo di danza e ha portato la propria testimonianza.