TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
01/03/2010
Una «Petite Messe» da applausi

Tanti applausi per una delle pagine più importanti della musica classica. La seconda tappa della stagione lirico sinfonica della nostra Bcc ha fatto registrare il tutto esaurito: in molti infatti sono accorsi sabato 27 febbraio nella chiesa di San Giulio a Castellanza per la "Petite Missa Solennelle" di Gioachino Rossini; tra questi anche Vittorio Pinciroli, componente del Consiglio di Amministrazione della nostra banca. Si tratta di un'opera tra le più significative del compositore pesarese che è stata proposta dall'orchestra e coro Amadeus diretti dal maestro Marco Raimondi. Un'esecuzione impeccabile arricchita dalle voci soliste Kaoru Saito soprano, Monica Vacani contralto, Andrea Semeraro tenore e Davide Rocca baritono. All'organo, il maestro Enrico Raimondi. La "Petite Missa Solennelle" è infatti una «"piccola" grande perla musicale», che il Comune di Castellanza ha voluto sul proprio territorio per «portare anche il nostro contributo per diffondere e far conoscere ai nostri concittadini la grande musica del pesarese», ha commentato il consigliere delegato alla Cultura, Fabrizio Giachi. «La Petite messe può essere considerata il testamento spirituale di Rossini, forse già presago della sua prossima morte». Per l'orchestra e il coro Amadeus è stato un gradito ritorno a Castellanza: qui erano già stati protagonisti di altri eventi musicali come il recente concerto per l'Epifania e quello Natale 2009. Ma l'esecuzione della "Petite Messe" ha stupito molti per l'intensità con cui è stata proposta. Opera che ha anticipato i tempi della musica moderna dando quegli indirizzi e forme che si sono sviluppate ben oltre la metà dell'Ottocento per giungere agli inizi del Novecento, la Petite Messe Solennelle sarà ancora protagonista nella stagione lirico sinfonica della nostra Bcc.
I prossimi concerti della stagione sono previsti a Legnano, il 6 marzo, nella chiesa del Santissimo Redentore, per recuperare il concerto della Candelora che non si era potuto tenere per maltempo. Concerti sono previsti a Gallarate, il 15 maggio; Busto Arsizio, l'11 giugno e a San Giorgio su Legnano, l'8 dicembre.