TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
12/06/2009
La Bcc al fianco dell'handbike

Sono arrivati da tutta Italia a Somma Lombardo (Varese), l'1 giugno, per partecipare al Primo Gran Premio "Mariangela con noi", gara di handbike a carattere nazionale di ciclismo disabili organizzata dal Velo Club sommese con la collaborazione del Coni, della Federazione Ciclistica Italiana, del Comitato Italiano Paraolimpico e della Polisportiva Sommese, alla quale la nostra Bcc è intervenuta come sponsor.
Un grande successo per un'iniziativa importante che, oltre a offrire un'interessante opportunità sportiva, ha ricordato Mariangela Pezzotta, tragicamente mancata alcuni anni fa e di cui Somma Lombardo ha ancora viva la memoria. È stata anche l'occasione per dire grazie al papà di Mariangela, Silvio, che da più di 30 anni è organizzatore di manifestazioni sportive ed è dirigente nella federazione ciclistica. La corsa, che si è svolta su un circuito che ha interessato le vie Mazzini, Milano, 1 Maggio e Marconi, da ripetere 10 volte per complessivi 28 chilometri, è stata particolarmente partecipata con il pubblico che, ad ogni passaggio degli atleti, non ha lesinato applausi.
Questo l'ordine di arrivo: primo Paolo Cecchetto (Team Pulinet), secondo Gian Luigi Granellini (Team Pulinet), terzo Ivan Ghironzi (Polha Varese), quarto Domenico Vinci (Polha Varese), quinto Carlo Peracchio (Team MTB/And Bike/ Bregnano Co), sesto Francesco Pecoraro (Basket e non Solo), settimo Giovanni Costa (Disabili Alto Adige), ottavo Moreno Negri (Pol. Ha Biellese), nono Erwin Bertagnolli (Disabili Alto Adige) e decimo Elio Buzzolini (Basket e non Solo).
Alle premiazioni sono intervenuti, oltre al sindaco di Somma Lombardo, Guido Colombo, e alla famiglia Pezzotta, anche la nostra Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate: Enzo Papa, componente del consiglio di amministrazione della Bcc, ha avuto l'onore di premiare il vincitore della gara, Cecchetto, campione europeo. «Si è trattato di un grande momento di sport, solidarietà e affetto - ha osservato il presidente della nostra Bcc, Lidio Clementi - Sosteniamo da sempre lo sport perché fulcro di valori, sosteniamo l'handbike perché espressione della volontà di atleti con disabilità nel misurarsi in un pratica agonistica. E abbiamo voluto essere vicini alla città e alla famiglia Pezzotta nel ricordo di Mariangela».