TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
11/05/2009
In assemblea per il rinnovo delle cariche

Domenica 17 maggio, nella consueta cornice di Malpensa Fiere, a Busto Arsizio, si terrà l'annuale assemblea dei Soci della nostra Bcc. Alla rituale convocazione per l'approvazione del bilancio, quest'anno si aggiungono le votazioni per il rinnovo dei componenti il consiglio di amministrazione, che avverranno come di consueto con il voto elettronico, e i punti dell'assemblea straordinaria che, su richiesta di Banca d'Italia, riguardano primariamente il cambio di alcuni articoli dello statuto sociale. Seguirà poi la consegna delle benemerenze ai soci che hanno raggiunto i 25 e i 50 di anzianità sociale. Un'assemblea ricca di argomenti, dunque, che, al fine di riuscire a contenere i lavori nell'arco della mattinata, ha spinto il consiglio di amministrazione ad anticipare l'orario di inizio assemblea alle 8,15.
In corsa per il consiglio di amministrazione ci sono, in rigoroso ordine alfabetico, per l'area di Busto Garolfo: Giuliano Banfi, Giuseppe Barni, Danila Battaglia, Rinaldo Borsa, Bruno Chiari, Lidio Clementi, Angelo Gaio, Francesco Gornati, Donato Merlotti, Alberto Morandi, Vittorio Pinciroli, Umberto Rondanini e Roberto Scazzosi. Per l'area della Provincia di Milano sono in corsa: Fabrizio Ceriotti e Mauro Colombo. Per l'area di Buguggiate si sono candidati: Enzo Papa, Ignazio Parrinello e Mario Pozzi. Per l'area della Provincia di Varese concorrono: Selvio Carrara e Andrea Rinaldi.
“L'appuntamento assembleare che ci apprestiamo a vivere domenica 17 maggio è un momento importante e determinante per la vita della nostra banca", commenta Lidio Clementi, il nostro presidente presidente. "E non tanto e non solo perché siamo chiamati ad approvare il bilancio dello scorso anno e a rinnovare i componenti del consiglio di amministrazione, ma perché, oggi più che mai, questa tappa di riflessione, di confronto e di condivisione è determinante per ripartire con maggiore slancio lungo la strada intrapresa. La delicata situazione economica e finanziaria che ha sconquassato l'Italia e il nostro territorio, infatti, ci ha visto giocare la parte di attori principali. Gli stakeholder di riferimento del nostro vasto territorio ci hanno riconosciuto un ruolo di "portatori di fiducia", perché siamo stati gli unici, tra gli istituti di credito che operano tra l'Altomilanese e il Varesotto, a schierarci davvero a sostegno del territorio. Il riferimento è alle nostre iniziative più importanti. Innanzitutto la decisione di anticipare a tasso e costo zero la cassa integrazione e i contratti di solidarietà alle famiglie delle imprese in difficoltà. Poi, in un momento in cui tutte le banche sono corse a rincarare le commissioni e i tassi e a richiedere garanzie reali agli imprenditori impegnati a fronteggiare la grave crisi di liquidità, le scelte in controtendenza di non toccare gli spread dei tassi di interesse sui finanziamenti in corso e di sostenere, con il ricorso a finanziamenti a breve termine, le aziende che stanno facendo i conti con i ritardi e l'allungarsi dei tempi di pagamento da parte dei clienti. Abbiamo, in altre parole, giocato veramente e fino in fondo quel ruolo a cui siamo destinati per vocazione di nascita: essere la banca locale di un territorio. Insomma, una strada diversa, da banca adulta, che sa giocare il ruolo di protagonista all'interno dell'economia e della vita sociale del proprio territorio. Una banca di cui mi sento orgoglioso di essere socio, prima ancora che presidente. L'appuntamento di domenica 17 maggio sarà così l'occasione per confermare la bontà del cammino che negli ultimi anni ci ha portato a maturare, diventando sempre più importanti e con grande riconoscimento del lavoro svolto dalla banca: un momento, quello assembleare, di confronto e di riflessione. Una tappa, ne sono certo, per ripartire con slancio lungo il percorso tracciato".