TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
21/03/2009
Via Crucis con il Cardinale a Castano Primo per celebrare l’antico crocifisso della città

Il Cardinale Dionigi Tettamanzi, Arcivescovo di Milano, sarà a Castano Primo il prossimo 27 marzo per la solenne via Crucis, che darà ufficialmente il via alle celebrazioni venticinquennali della Festa del Crocifisso di Castano Primo, un evento che richiama migliaia di fedeli da tutta la Regione. Le celebrazioni inizieranno alle ore 20,45. Accanto al famoso crocifisso cinquecentesco della città il Cardinale continuerà le meditazioni quaresimali, che quest'anno sono incentrate sul Battesimo come sacramento della fede e come dono della vita nuova in Cristo. "Non c'è altra via per essere salvi se non quella che Gesù stesso ha percorso" - ha detto il Cardinale Dionigi Tettamanzi in occasione della Messa di inizio Quaresima - . Di qui l'originalità, la novità del cammino quaresimale: non è per noi questione di virtù o di buoni propositi, ma è via di salvezza, è quella strada di esodo da noi stessi, di deserto, di donazione pasquale che sola può dischiuderci alla vita nuova in Cristo, alla vita dei figli di Dio, alla grazia. Il tempo di Quaresima, col suo ritorno annuale, è uno straordinario momento di grazia per tornare alle origini della nostra fede, e così immergerci più vivamente nella realtà del rinnovamento battesimale e corroborare col digiuno il desiderio di 'rivestirci' di quella 'abitazione celeste, non costruita da mani d'uomo. La dimora eterna ci attende e il sacramento dell'Eucaristia le dà vigore di eterna sostanza".
Alla via Crucis di Castano Primo, in occasione delle celebrazioni venticinquennali della Festa del Crocifisso, sono attese migliaia di persone. Dalle parrocchie della zona si stanno organizzando pullman per partecipare all'evento sacro. Ai molti fedeli cha hanno deciso di investire tempo e risorse per le celebfrazioni venticinquennali della Festa del Crocifisso si è unita la nostra Bcc, presente a Castano Primo con uno sportello da fine 2006, che ha deciso di sostenere sul piano economico i festeggiamenti, ed ha messo a disposizione 13 mila euro per la realizzazione di 10 totem alti 2 metri, recanti le immagini e la storia del Santo Crocifisso di Castano Primo.