TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
27/11/2008
4 dicembre: le Variazioni Goldberg spiegate agli aperitivi in concerto

Giorgio Fasciolo presenta le Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach
Giovedì 4 dicembre 2008 ore 21
Sala della Musica - Scuola di Musica Jubilate
Via Abruzzi, 19 - Legnano
Ingresso Libero

Grande novità 2008 degli aperitivi in concerto sono le lezioni di musica tenute da esperti ed aperte al pubblico. Il 4 dicembre Giorgio Fasciolo ci parlerà delle Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach. Gli aperitivi in concerti, manifestazione organizzata dal Comune di Legnano in collaborazione con l'Associazione Musicale Jubilate, l'orchestra da camera Città di Legnano Franz Joseph Haydn, e sponsorizzata dalla nostra Bcc, vogliono così raggiungere una fetta di pubblico più ampia, non solo gli appassionati di musica classica, ma anche tutti coloro che vogliono avvicinarsi a questa forma d'arte. "Le lezioni - spiega il nostro presidente, Lidio Clementi - sono un momento importante per venire a conoscenza dei segreti e della ricchezza nascoste dietro a uno spartito musicale, per capire come la musica prende vita e diventa arte".

Le Variazioni Goldberg rappresentano uno dei vertici dell'attività compositiva di Johann Sebastian Bach e sono tra le opere più conosciute dal pubblico contemporaneo. Ciò è dovuto in parte all'azione mediatica di un pianista geniale e carismatico come Glenn Gould, le cui personalissime esecuzioni hanno fatto sì che per anni le Goldberg fossero intimamente associate al suo nome. Scritte da Johann Sebastian Bach tra il 1741 e il 1745 e pubblicate a Norimberga dall'editore Balthasar Schmid, sono state composte appositamente per Johann Gottlieb Goldberg, a quel tempo a servizio come maestro di cappella presso il conte von Brühl a Dresda. Scritta per clavicembalo solo, l'opera è stata concepita come un'architettura modulare di 32 brani, disposti seguendo schemi matematici e simmetrie che le conferiscono tanta coesione e continuità da non avere eguali nella storia della musica. Insieme all'Arte della fuga può essere considerata il vertice delle sperimentazioni di Bach nella creazione di musica per strumenti a tastiera, sia dal punto di vista tecnico-esecutivo, sia per lo stile che combina insieme ricerche di alto livello musicali e matematiche. Il grande valore strutturale, l'irraggiungibile tecnica compositiva, l'abilità di toccare ogni possibilità espressiva del clavicembalo e la tecnica esecutiva richiesta fanno delle Variazioni Goldberg un vero monumento all'intelligenza del grande compositore.

Prossimo appuntamento:

7 dicembre
Giorgio Fasciolo, fortepiano
J. S. Bach Variazioni Goldberg BWV 988

Sala Ratti
Corso Magenta 9, Legnano

inizio concerti ore 11.00
INGRESSO LIBERO

 

"