TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
31/10/2011
Giovani a scuola di musica con il progetto della banda di Busto Garolfo

La musica come momenti di aggregazione, di educazione e di crescita. Questi gli obiettivi che il progetto "Young band - un'orchestra per la scuola" si prefigge. Presentata ufficialmente sabato 29 ottobre nell'auditorium don Besana della nostra Bcc con un "aperitivo in musica" con il concerto degli allievi della banda, l'iniziativa è sostenuta dalla nostra banca. Come ha ricordato Vittorio Pinciroli, componente del consiglio di amministrazione presente sabato in Don Besana: «Siamo sempre vicini al territorio e alle associazioni che permettono di dare valore ad un paese. Questo progetto, in più, si rivolge ai giovani, promuovendo l'attività musicale come occasione educativa e di crescita». Infatti, con "Young band" il corpo musicale Santa Cecilia di Busto Garolfo vuole promuovere la cultura musicale tra i più giovani. «È un progetto triennale che si mira a creare un gruppo di 25 persone», ha spiegato il maestro Fulvio Clementi, direttore della banda di Busto Garolfo. «Proponiamo di imparare a suonare uno strumento insieme e partendo dallo strumento stesso, in modo tale che la teoria non rimane un qualcosa di astratto, ma trova subito applicazione». L'esperienza da cui il maestro Clementi parte è quella già sperimentata a livello internazionale «dove si è visto che portare i ragazzi a suonare insieme uno strumento, quindi a far parte di un'orchestra è utile non solamente ai fini della prevenzione sociale, ma anche suonare insieme permette di instaurare percorsi di crescita che insegnano ai giovani innanzitutto a stare insieme». Del resto, «la forza della musica è il non essere competitiva: si suona per creare un effetto d'insieme. Grazie alla collaborazione che è stata data dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, siamo riusciti a proporre questa iniziativa». La nostra Bcc interviene direttamente a sostenere i costi del corso per ciascun ragazzo iscritto, contribuendo all'acquisto degli strumenti destinati ai ragazzi. Un plauso al progetto è arrivato anche dall'assessore alla Cultura Luca Vezzaro, anche lui presente sabato nell'auditorium della Bcc. «La banda è una realtà importante per la nostra cittadina per l'attività di animazione, aggregazione e ed educativa che svolge. Questo progetto è l'ennesima conferma di come chi lavora all'interno del corpo musicale vuole fare sempre qualcosa di più». Per ulteriori informazioni, rivolgersi nella sede della banda, all'oratorio maschile di via Mazzini, ogni sabato pomeriggio.