TAB SOCI LATERALE
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Newsletter_icon
blog_icon_BG
 
titolo

News

 
News
12/09/2011
Legnano Night Run, la carica dei 1500

La carica dei 1500: pur pacifico, è stato un assalto quello dato dai runner venerdì sera al centro di Legnano per la classica Night run, organizzata dal Comune e dalla sezione cittadina del Cai con il sostegno della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. Podisti di tutte le età, come sempre accade quando sport e voglia di stare insieme corrono fianco a fianco, sono sfilati lungo l'anello che da largo Tosi abbracciava Piazza Monumento, via Alberto da Giussano, viale Gorizia e piazza Carroccio. Tante anche le squadra iscritte; la Bcc schierava una formazione di una decina di corridori guidati dal presidente Roberto Scazzosi, dalla consigliere Danila Battaglia e dal presidente del collegio dei revisori Gianfranco Sommaruga. Fra i 1400 senior iscritti la vittoria è andata alla stella, Danilo Goffi, che ha percorso i 7,5 km del tracciato in 23' 20', precedendo il marocchino Elaumi Messaud (23' 44") e Marco Brambilla (24' 21"). Fra le donne la vittoria è andata a Cinzia Rinvenuto (28' 30"), che ha chiuso davanti a Cecilia D'Andrea (29' 10") e a Francesca Barone (30' 26"). Fra i 100 partecipanti alla Legnano junior, per il terzo anno consecutivo, il successo è andato a Matteo Fucchi di Marnate, davanti a Francesco Porta e Davide Soprano. Prima classificata fra le ragazze Giulia Girardi. Un'occhiata anche alle altre classifiche: primo a tagliare il traguardo fra le autorità in gara è stato i presidente dei Commercianti Paolo Ferrè, che in 39' 05" si è classificato 735° precedendo nella speciale graduatoria Roberto Scazzosi, presidente della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate (39' 50") giunto 779°, il sindaco di Legnano Lorenzo Vitali (41' 37"), arrivato 842°, e Paolo Pagani direttore di Amga (41' 50") classificatosi 862°. Tra i gruppi ha prevalso quello legnanese della DEA, davanti a Ondaverde e a 3 Seven. Un premio veramente speciale quello toccato a Luigi Meregalli come 150° classificato, in omaggio dell'anniversario dell'Unità d'Italia.