TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

News

 
News
16/10/2018
A Varese le imprese fanno rete per ristrutturare le palestre

La nostra Bcc con altre otto aziende interverrà per la riqualificazione della Falaschi e della Canottieri. «Grazie. Avete a cuore il territorio»

La nostra Bcc guida la cordata di imprese che hanno risposto alla richiesta di riqualificare due palestre cittadine: Falaschi e Canottieri. La nostra banca, insieme con altre otto aziende del territorio hanno donato oltre 110mila euro aderendo alla misura dello Sportbonus. «Grazie a nome della città. Siete la dimostrazione che Varese ha imprenditori lungimiranti che hanno a cuore il proprio territorio», ha detto il sindaco Davide Galimberti durante la conferenza stampa di martedì 16 ottobre alla presenza degli assessori Dino De Simone, Cristina Buzzetti e Andrea Civati, e delle aziende che hanno aderito.

«Lo Sportbonus è una misura concreta che consente alle aziende e alla imprese di scegliere come versare una parte delle imposte in favore del territorio dove sono inserite. In questo senso, grazie alla grande generosità dimostrata qui a Varese potranno finalmente iniziare i lavori di sistemazione della palestra “Falaschi” di Valle Olona, utilizzata da centinaia di ragazzi ogni settimana per i campionati giovanili di pallavolo e pallacanestro federali e per diverse manifestazioni sportive».

La nostra Bcc, intervenuta con il presidente Roberto Scazzosi e il responsabile dell’area Mercato Massimo Tufano, come ribadito dal sindaco «è stata l’unica banca che ha risposto positivamente alla misura introdotta dall’ultima legge di stabilità. Una testimonianza di vicinanza e di sensibilità». Una testimonianza che prosegue nel solco «di un modo diverso di essere istituto di credito», ha osservato il presidente Scazzosi. «Siamo banca del territorio e vogliamo operare con il territorio con l’unico obiettivo di farlo crescere e di poter crescere con lui».

Oltre alla nostra Bcc, la rete varesina è stata composta da Delcar spa (Audi Zentrum Varese), Dama spa (Paul & Shark Yachting), Fumagalli srl, Impresa Scavi De Luis srl, AVT (Azienda Varesina Trasporti e Mobilità srl), ARCAS spa per l’impianto Falaschi; GHP srl e Brunello Spa per la Canottieri. Complessivamente il Comune ha raccolto oltre 113 mila euro, catalizzando oltre il 10% del credito messo a disposizione a livello nazionale.

In concreto, l’intervento alla palestra Falaschi permetterà il rifacimento della pavimentazione e la realizzazione di una nuova rete antincendio e di impianti elettrici speciali, per un importo complessivo di 146 mila euro. I lavori, che inizieranno a gennaio saranno ultimati entro maggio per restituire alla città di Varese uno spazio polivalente.

sportbonus_18