TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

News

 
News
01/07/2021
La Parigi D- Dakar rivive sotto l’arco della nostra Bcc

È andata in scena domenica 27 giugno a Legnano la seconda edizione della manifestazione che celebra il raid africano

L’arco gonfiabile della nostra Bcc ha fatto da scenografia alla seconda edizione di “C’era una volta la Parigi – Dakar”, iniziativa dedicata a celebrare il mito del raid che univa la capitale francese a quella del Senegal e che è andata in scena, insieme al terzo raduno internazionale Honda Africa Twin Marathon, domenica 27 giugno in via Abruzzi a Legnano. Organizzata dalla Scuola di Musica Jubilate in collaborazione con la contrada San Bernardino, il supporto della nostra Bcc, con il patrocinio del Comune, l’iniziativa ha avuto una finalità solidale: raccogliere fondi per le borse di studio destinate agli allievi della Jubilate. «Aver potuto organizzare questo evento è per noi una giornata di rinascita», ha affermato Patrizia Alli della scuola di musica Jubilate e appassionata delle due ruote che, insieme con Marco Iavarone e Gianpaolo Banelli, si è fatta promotrice della manifestazione. «Ben 23 piloti protagonisti di quel mito che negli anni ‘80 era la Parigi - Dakar hanno partecipato a questa manifestazione . Con noi oggi anche tante moto che arrivano dall'estero, una in particolare dal Portogallo. Oggi riparte la vita e viviamo con forza una nuova ripartenza».

Oltre all’esposizione delle moto storiche e delle repliche, due sono stati i momenti clou della giornata. La sfilata della mattina che ha preso il via proprio sotto al gonfiabile Bcc alla presenza del sindaco di Legnano Lorenzo Radice e dell’assessore alla Cultura Guida Bragato e l’incontro del pomeriggio con i piloti per rivivere insieme il mito della Dakar. Non è mancata l’emozione: l’ex pilota Ermanno Bonacini, protagonista di tre Dakar, che ha potuto inforcare nuovamente la sella della moto che lo guidò nel deserto. Non una moto originale, ma l’esatta copia realizzata per l’occasione da Iavarone.