TAB SOCI LATERALE
Facebook
Twitter
Youtube
Newsletter
Linkiesta
Area Riservata
 
titolo

News

 
Comunicati CCR
24/02/2020
Mantova dall’acqua e Palazzo Te

Sabato 28 marzo il CCR propone un’uscita nella città di Virgilio con navigazione nel suggestivo ambiente naturale e visita alla villa, opera di Giulio Romano

Una giornata nella città di Virgilio: sabato 28 marzo il Circolo Culturale e Ricreativo della nostra Bcc organizza una gita a Mantova. Due gli obiettivi della visita: ammirare la città dall’acqua, apprezzando la natura circostante, e Palazzo Te. La particolarità di Mantova è rappresentata proprio dalla presenza di acqua: la città sorge infatti nel mezzo di tre laghi – Superiore, di Mezzo e Inferiore – rappresentando una sorta di penisola. E all’acqua è dedicata la mattina della visita. Il programma prevede la navigazione con commento a bordo per ammirare lo spettacolo della Reggia dei Gonzaga che sembra galleggiare, la zona suggestiva della “Vallazza” tra i più interessanti ambienti umidi, ora tutelato dal WWF, e la Riserva Naturale dove è possibile imbattersi nelle sgarze ciuffetto, garzette, aironi rossi, cigni reali e falchi di palude.

Dopo il pranzo, la visita toccherà Palazzo Te, opera del genio architettonico e pittorico di Giulio Romano, che sorge fuori dalle mura della città. Costruito tra il 1525 il 1535 per volere di Federico II Gonzaga, era in origine una villa destinata alle feste, ai ricevimenti e agli "ozi" del duca di Mantova. Gli ambienti del Palazzo - le sale dei Cavalli, di Psiche, dei Giganti - i loggiati e l’appartamento del Giardino Segreto, insieme al cortile d’Onore e al giardino dell'Esedra rappresentano la più alta espressione dell'invenzione di Giulio Romano, grande architetto e pittore.

Il rientro è previsto in serata.